Vita facile per l’Italia all’esordio mondiale, Filippine asfaltate 108-62

Gli Azzurri di coach Sacchetti, guidati da Datome e Gallinari, chiudono la pratica già nel primo quarto, aprendo con un netto successo, il più largo di sempre ad un mondiale

Il grande giorno è arrivato. Italbasket fa il suo esordio al Mondiale in Cina dopo 13 anni di attesa.

Si gioca all’arena di Foshan. Palla a due alle ore 13.30 italiane.

Primo canestro Azzurro del mondiale arriva da Paul Biligha, l’Italia scappa sul 9-2 con i punti di capitan Datome ma Blatche risponde, sfidando Gallinari in 1vs1. L’Italbasket perde palla ma recupera subito convertendo in contropiede con il no-look di Belinelli, a segno poco dopo con la squadra di Sacchetti già in doppia cifra di vantaggio. L’ala del Fener è calda, Gallinari si iscrive alla sfida con la tripla ed è 19-4 a metà primo periodo. Anche Hackett va a segno da lontano, dopo l’inevitabile timeout i Filippini non riescono a muovere lo score, il play del CSKA realizza ancora e merito del 5/6 da 3 di squadra è +24, con dall’altra parte il centro ex NBA a chiudere il parziale avversario. Due canestri in fila del Gallo ed il 2+1 mancato di Belinelli valgono il 37-8 con cui si chiude un perfetto primo periodo (15/18 dal campo).
Brooks sancisce il +30 al rientro sul parquet, Rosario fa esultare il pubblico Filippino con il tap-in ma l’Italia non sbaglia un colpo, Gentile e Della Valle da 3 per il 48-12 del 14′. Brooks stoppa ma gli avversari sono caparbi a rimbalzo d’attacco, Dalistan ne approfitta ma in attacco gli uomini di Guiao accumulano troppi turnovers, tenuti sempre a distanza dalle bombe del rientrante Gallinari e dalla prodezza in acrobazia di Belinelli. Perez cerca di spingere il suo attacco, Filloy manca la tripla sulla sirena ed è 62-24 a metà partita per l’Italbasket.

Blatche torna a segnare dopo la pausa lunga, Biligha stoppa e Datome realizza così l’Italia tiene ampio il margine, +40 tondo dopo tre minuti di gioco nel secondo tempo. Aguilar appoggia a canestro il 30-66, Belinelli serve all’ala del Fener il comodo assist in contropiede e con il bel taglio Brooks si fa trovare pronto, 77-34 con la schiacciata ed il 2+1 del giocatore di Milano, pronto anche in difesa con la stoppata. Della Valle non sbaglia dagli angoli, Perez trova lo spazio giusto in penetrazione ed il terzo quarto volte al termine, vantaggio Azzurro 85-39 con canestro sulla sirena di Tessitori.
Lento avvio di ultimo parziale, quale libero rallenta il match con l’Italia che raggiunge quota 90, merito della schiacciata di Tessitori. Filloy realizza il primo canestro personale, Abass schiaccia in alley-oop ed è 100-50 a tre minuti dal termine. L’Italbasket apre con una netta vittoria il mondiale Cinese, 108-62 il risultato finale contro le modeste Filippine in una gara chiusa con il 60% dal campo.

Italia: Datome 17, Della Valle 17, Gallinari 16, Belinelli 9, Tessitori 8, Biligha 8, Brooks 8, Filloy 7, Hackett 7, Gentile 6, Vitali 2, Abass 2

Commenta