Vincent Collet: Al Mondiale ogni partita sarà cruciale

Vincent Collet: Al Mondiale ogni partita sarà cruciale

Le parole del coach della Francia

Le parole del coach della Francia dopo le convocazioni mondiali.

 

“Heurtel è la nostra PG titolare. Andrew Albicy è il numero 2. E probabilmente porteremo tre point guard alla World Cup. Franck Ntilikina lo abbiamo chiamato per le sue ottime capacità in difesa. Axel Toupane sarà con noi proprio per questo. Sul perimetro De Colo, Batum e Fournier saranno i nostri punti fermi, mente sotto canestro avremo Gobert, Poirier e Moerman, e sto pensando anche a Lessort.

Rudy Gobert è più di un grande difensore. È in grado di determinare una difesa da solo. Nel 2017 la nostra difesa non è stata all’altezza di un torneo di quel livello, la sua presenza è fondamentale per noi.

Con la presenza di 4 giocatori dalle finestre, vogliamo lanciare un segnale. Albicy e Lacombe hanno dimostrato sul campo le loro qualità ma anche la loro leadership. Lessort anche ha dimostrato le stesse caratteristiche negli scorsi mesi. Ed è un ottimo complemento per gli altri giocatori d’area che abbiamo. Mbaye è stata la sorpresa delle finestre, anche se non è ancora sicuro del posto nel roster finale, è stato un giocatore molto importante per noi.

Con Fabien Causeur ho parlato. La decisione di non venire è stata sua, mi ha detto di essere esausto dopo le ultime due stagioni con il Real Madrid. Sono stato onesto con lui, gli ho detto che il suo posto non era garantito. Abbiamo avuto una conversazione diretta e onesta.

Nella World Cup ogni partita è cruciale. Dovremo rispettare tutti. Partire con la Germania sarà un grande test in partenza.
Se passiamo, ci scontreremo con squadre con ambizioni di medaglia. Il Canada è fortissimo, e l’Australia per me è il secondo miglior roster sulla carta dopo Team USA.

Commenta