Villalta: Alla ripartenza punterei sugli italiani. D’accordo sulla riduzione stranieri

Villalta: Alla ripartenza punterei sugli italiani. D’accordo sulla riduzione stranieri

Le parole di Villalta: Il basket sarà ridimensionato in modo spaventoso sotto l’aspetto economico

Renato Villalta ha parlato del basket che verrà in una intervista a La Tribuna di Treviso.

Queste le sue parole.

Scenario pallacanestro alla ripartenza.

Totalmente diverso. Soprattutto sarà ridimensionato in modo spaventoso sotto l’aspetto economico. A questo punto punterei tanto sui nostri settori giovanili, sull’aspetto amatoriale. È lì che si fabbrica il futuro della pallacanestro e dello sport. Gli sponsor resteranno? E quanto investiranno rispetto a prima? Certamente meno, di numero e di investimenti. Inoltre, e spero di sbagliarmi, ma finché non sarà trovato il vaccino sono convinto che restare tutti assieme in un luogo chiuso sarà parecchio difficile.

Riduzione stranieri.

Sono d’accordo nel modo più totale. Punterei molto sul prodotto nostrano, sugli italiani. Obbligherei le società a puntare risorse cospicue sui settori giovanili, che rappresentano non solo il futuro ma anche il presente. In questo modo ne trarremo beneficio tutti. Non me ne vogliano gli americani, ma credo che ormai bisognerà fare con ciò che abbiamo in casa nostra. Ridisegnando le regole e ripartendo, coinvolgendo ogni componente del basket, arbitri, allenatori, club, tifosi, con basi diverse e più solide che in passato.

Commenta