Verona non pervenuta, la Virtus Roma vince in scioltezza

Verona non pervenuta, la Virtus Roma vince in scioltezza

77-60 per i capitolini, sempre in largo vantaggio durante il match. Roma incontrerà una fra Fortitudo Bologna e Biella in semifinale di Coppa Italia.

Il weekend di Coppa Italia di Serie A2 inizia con una gara assolutamente a senso unico: la Virtus Roma batte la Tezenis Verona per 77-60 dopo aver toccato anche il +29 durante il terzo quarto. Piuttosto eloquente il divario fra le due squadre nelle percentuali dal campo durante i primi trenta minuti: 54% Roma, 31% Verona.

 

Sin dall’inizio è chiaro di come la partita sorrida soprattutto a Roma: i capitolini appaiono nettamente più in palla, capaci di trovare soluzioni offensive variegate e ad alte percentuali. Il primo quarto si chiude sul 26-16 Virtus grazie a un 3/3 ai liberi di Nic Moore nei secondi conclusivi.

Nella seconda frazione gli equilibri in campo non cambiano e per Verona la strada si fa sempre più in salita. Sims continua a spadroneggiare (18 punti e 7 rimbalzi a metà partita) ed è il protagonista maggiore del primo tempo: è sua l’inchiodata prepotente che fissa il punteggio sul 46-27 all’intervallo lungo.

Al rientro in campo non s’intravedono cenni di reazione da parte della Scaligera e Roma veleggia tranquilla verso la vittoria finale. La Virtus tocca anche il +29 (con una tripla di Landi) verso la fine del terzo quarto, chiusosi sul 67-40. Nella frazione conclusiva, Verona riesce a ridurre le distanza il match è ormai ampiamente deciso: vince Roma per 77-60.

 

VIRTUS ROMA – SCALIGERA VERONA 77-60 (26-16, 20-11; 21-13, 10-20)
ROMA: Alibegovic 8, Lucarelli 2, Moore 15, Sandri NE, Baldasso, Saccaggi 10, Landi 11, Prandin 7, Sims 21, Santiangeli 3.
VERONA: Dieng 6, Ferguson 11, Poletti 13, Amato 7, Oboe NE, Candussi 8, Cacciatori NE, Udom NE, Quarisa 2, Severini 8, Ikangi 5.

Commenta