Venezia vince il derby europeo con Brescia: decisivo Chappell e la grande difesa veneziana

Venezia vince il derby europeo con Brescia: decisivo Chappell e la grande difesa veneziana

Il derby di EuroCup va alla Reyer Venezia che batte Brescia grazie all'ottima prova difensiva e di Chappell.

Nel secondo turno delle top16 nel Gruppo F di EuroCup il derby a tinte tricolori tra Venezia e Brescia viene vinto dai campioni d’Italia della Reyer. Una prestazione di squadra eccellente per tutti i 40 minuti quella degli uomini di De Raffaele trascinati da un ottimo Jeremy Chappell autore di 19 punti e dalla grande difesa. Brescia perde dopo nove vittorie consecutive, quattro delle quali in Europa.
68-60 il finale.

1° QUARTO
Quintetti di partenza con coach De Raffaele che schiera: Stone, Tonut, Chappell, Udanoh e Watt. Dalla parte opposta Esposito manda sul parquet: Luca Vitali, Lansdowne, Abass, Sacchetti e Cain.
Inizio partita dai ritmi bassi, con Venezia subito avanti 12-4 dopo 6 minuti di gioco. La Germani rivoluziona il quintetto inserendo Moss, Zerini, Silins e Laquintana, ma la musica non cambia perché Chappell, dalla punta, piazza la tripla del 17-6 al 7’. Gli ospiti producono un break di 7-2 grazie a Zerini e Silins. Il primo quarto si chiude con il libero siglato da Vidmar sul 20-13.
2° QUARTO
Il primo canestro è di Abi Abass, poco dopo arriva la prima palla persa degli orogranata. Gli uomini di Esposito, in transizione, con Sacchetti trovano la bomba del -2, 20-18 al 12’. I padroni di casa mettono il primo canestro del tempo dopo oltre 4 minuti con la bomba di Bramos 23-19 al 15’. Le due squadre segnano con il conta gocce, con l’eccezione di Bramos che piazza un’altra tripla, questa volta dal parcheggio del Tronchetto, 26-19 al 16’. La Reyer da oltre l’arco, con De Nicolao, allunga sul +10. L’ultima giocata è ancora dei lagunari; la confezionano De Nicolao e Watt per il 33-22 di fine primo tempo.
3° QUARTO
Arriva subito il nuovo massimo vantaggio orogranata con il canestro di Chappell, 35-22. I campioni d’Italia alzano un muro difensivo e in attacco ottengono, con Watt, i punti del +16, 44-28 al 24’. De Nicolao dalla spazzatura recupera prima e sigla poi il canestro del 46-28 al 25’, costringendo la Leonessa al timeout. La truppa di Esposito recupera 5 lunghezze grazie ai tanti liberi del finale di frazione. L’ultimo canestro è di Vidmar che fa la voce grossa sotto i tebelloni, 54-38.
4° QUARTO
Venezia mette subito il +19 con la tripla di Bramos. Brescia prova a reagire soprattutto con il positivo Zerini, ma fatica a mettere punti a canestro, 60-45 al 33’. Entriamo negli ultimi 5 minuti di gara con il punteggio, dopo il canestro di Daye, di 64-50. Brescia si affida ad Abass che mette 4 punti di fila per il 64-54 a 3’17” dalla sirena. Coach Esposito le prova tutte schierando Sacchetti nel ruolo di cinque e Moss in quello di quattro. Nel finale di gara un super Abass ricuce parzialmente lo svantaggio. Finisce 68-60.

Commenta