Venezia vince ancora in EuroCup, stavolta contro il Rytas Vilnius: è l’ottava vittoria consecutiva

Venezia vince ancora in EuroCup, stavolta contro il Rytas Vilnius: è l’ottava vittoria consecutiva

Venezia vince l'ottava partita consecutiva in EuroCup battendo il Rytas Vilnius.

Venezia chiude con un’altra vittoria la regular season del Gruppo B di EuroCup, questa volta batte i lituani del Rytas Vilnius.
Ottava vittoria di fila per i campioni d’Italia che saranno inseriti nel nuovo Gruppo del top16, quello F con: Patrasso, Oldenburg, Brescia. Un match che aveva davvero poco da dire; i lagunari erano già qualificati matematicamente come primi nel proprio girone, la stessa cosa vale per gli uomini di coach Adomaitis ma nella quarta posizione del raggruppamento.
76-74 il finale

1° QUARTO
Venezia tiene a riposo Stone e Vidmar e schiera questo starting five: Filloy, Chappell, Bramos. Udanoh e Watt. Vilnius replica con: Bickauskis, Cruz, Butkevicius, Bendzius, Echodas. Nei primi 5 minuti di gioco match equilibrato, pari 8 con Bendzius, per gli ospiti, sugli scudi; poi la Reyer allunga con un parziale di di 11-2 sul 19-10. Si chiude la prima frazione con il canestro di Udanoh con il punteggio di 21-13
2° QUARTO
I primi due punti del secondo periodo sono di Davide Casarin.
Rytas produce un break di 11-0, riportandosi in parità, pari 27al 17’; per gli orogranata rompe il parziale, con una schiacciata, Ike Udanoh. La partita rimane equilibrata, soprattutto perché l’Umana fatica da oltre l’arco tira con 1/7, fino alle fine dei primi 20 minuti. Si va all’intervallo lungo sul 38-36.
3° QUARTO
Inizio ripresa con Vilnius avanti 40-42. La bomba di Filloy regala il +3 ai campioni d’Italia e subito dopo Tonut, in contropiede, sigla il canestro del 53-48 al 26’. De Raffaele da spazio ai giocatori italiani: Casarin, Tonut, Mazzola e Pellegrino e viene ripagato con Venezia avanti sul +10, 51-61. Il tempo si chiude 63-54.
4° QUARTO
Echodas e Sirvydis portano in un amen Rytas a -3, ci pensa Cerella e poi Mazzola a riportare la Reyer sul +7, 71-64 al 34’. I lituani non demordono e con Butkevicius e Holloway ricuciono lo svantaggio sino al -2. La squadra di lagunare si affida al Gaucho Arile Filloy ch piazza una tripla che vale il 74-69 a 1’55” dalla sirena. Vilnius impatta sul pari 74 con la bomba di Servidys, ci pensa il canestro di Filloy a chiudere la contesa. L’utimo tiro sulla sirena di Bendzius risulta corto.

Commenta