Venezia batte la Virtus Roma solo nel finale di gara grazie ad un canestro di Austin Daye

Venezia batte la Virtus Roma solo nel finale di gara grazie ad un canestro di Austin Daye

Venezia vince solo nel finale di gara contro Roma grazie ad un canestro nel finale di Austin Daye.

La nostra Serie A di pallacanestro non si ferma mai; si gioca anche a Santo Stefano.
Nel Boxing Day, valevole per la 15° giornata LBA, tra Venezia e Virtus Roma i campioni d’Italia della Reyer vincono solo nel finale di gara grazie ad un canestro di Asutin Daye che chiude il match con 28 punti e 9 rimbalzi complessivi.
79-77 il finale.

1° QUARTO
Coach De Raffaele parte con questo starting five: Stone, Chappell, Bramos, Mazzola e Watt. Bucchi replica con i soliti cinque base, ovvero: Dyson, Kyzlink, Buford, Alibegovic e Jefferson. Roma avanti 3-4 al 2’. Venezia piazza subito una zona difensiva e alluga sul 10-6 con il canestro di Watt al 6’. Dopo è solo Virtus Roma, che reagisce e produce un parziale di 11-0 firmato da Kyzlink, Jefferson e Pini, così fino alla fine della prima frazione. Finisce 10-17.
2° QUARTO
La Reyer torna a segnare con due liberi di Tonut e subito dopo Austin Daye mette una tripla allo scadere dei 24 secondi, 15-17 al 12’. I campioni d’Italia si affidano alle capacità offensive di Daye e Watt, allungando di 6 lunghezze grazie alla tripla di Julyan Stone, 24-18 al 17’. Due bombe di fila degli ospiti valgono il pareggio, 24-24. Uno scatenato Buford, dall’angolo, sigla la bomba del +3 romano. I giallorossi corrono velocemente il campo e Baldasso segna i punti del 29-36. Nel finale di quarto Venezia rientra a -3 grazie a Tonut, due liberi, una recuperata e un assist per Bramos a chiudere i primi 20 minuti sul 40-43.
3° QUARTO
Si rientra dall’intervallo lungo con Dyson che prende per mano la Virtus Roma; un “cameriere” abbacinante, un contropiede e poi un assist per Buford per il (46-54) al 23’. Il talento di Daye, con due canestri sontuosi, per il 56-60 al 27’. De Raffaele schiera nel ruolo di “cinque” Valerio Mazzola per aprire il campo ma cambia poco.
Il terzo periodo termina 58-64.
4° QUARTO
Jefferson commette subito il suo quarto fallo. Venezia spinge forte e in un amen, trascinata Daye, mette la testa avanti 65-64 al 31’.
I ragazzi di Bucci non riescono più a segnare, Daye piazza il +3.
Arriva anche la tripla che vale il +6 con De Nicolao, 70-64 al 34’.
La Virtus rompe il break di 12-0 con il canestro di Buford. Roma non demorde e con Alibegovic rientra a -3, poco dopo Dyson da 8 metri impatta sul pari 72 al 37’. Ancora Dyson predica pallacanestro “smazzando” un pallone per Jefferson per il nuovo vantaggio giallorosso. L’ex di turno Tomas Kyzlink a 1’12” mette la tripla del +5, Daye risponde con la bomba del -2 a subito dopo Watt impatta sul pari 77-77 dopo la rubata di De Nicolao. Nel finale succede di tutto. Una correzione da sotto di Daye allo scadere vale la vittoria per Venezia. Finisce 79-77.

[pb-game id=”420247″]

 

IL CANESTRO VINCENTE DI AUSTIN DAYE

Commenta