Varese, Caja: “Non sarà facile tornare in palestra, o in un palasport”

Varese, Caja: “Non sarà facile tornare in palestra, o in un palasport”

Il coach della Openjobmetis intervistato dalla Prealpina.

Intervistato dalla Prealpina, il coach della Openjobmetis Varese Attilio Caja ha parlato della situazione attuale legata alla vicenda Coronavirus, rivolgendo lo sguardo al futuro.

“Se si dovesse riprendere? Allenamenti limitati, equità competitiva da ristabilire, stranieri da sostituire dovrebbero passare in secondo piano e sono situazioni risolvibili. Oggettivamente sarebbero problemi relativi e poco importanti qualora si potesse effettivamente. Il tema principale è ritrovare la serenità necessaria per tornare in palestra con la testa libera: a tutto il resto si può tranquillamente passare sopra, oggi invece siamo preoccupati per una situazione che coinvolge tutti e sarà difficile cancellare anche dopo. Questa situazione ha priorità assoluta su qualsiasi discorso legato al gioco e alle prospettive future; di sicuro il momento è terribile perché lo sport è sempre stato sinonimo di aggregazione, oggi invece la necessità è il distanziamento sociale che è il concetto opposto. E quando tutto finirà ci sarà anche un contraccolpo psicologico, non sarà facile per la gente tornare ad ammassarsi in un palasport”, ha detto Caja.

Fonte: La Prealpina.

Commenta