Per l’Openjobmetis Varese seconda volta in stagione sopra a quota 100 punti

Per l’Openjobmetis Varese seconda volta in stagione sopra a quota 100 punti

Career high di valutazione per capitan Ferrero

La Openjobmetis Varese supera in casa la Carpegna Prosciutto Pesaro con il punteggio di 103 a 87.

E’ la dodicesima sconfitta in dodici gare per Pesaro, peggior inizio di campionato nella storia della VL e peggior striscia di sconfitte consecutive eguagliata.

Pesaro ha perso 12 gare anche nella stagione 1973/74, anno che si concluse con la retrocessione in A2, tra la seconda e la quattordicesima giornata di campionato.

Per la squadra di coach Caja seconda prestazione della stagione sopra i 100 punti, ne aveva segnati 102 contro Brindisi e miglior valutazione di questo campionato con 122. Quarta gara con valutazione superiore a 100 per la Openjobmetis in questa stagione:

122        vs Pesaro

117        vs Roma

107        vs Brindisi

101        vs Trieste

Per la seconda volta in stagione Varese manda in doppia cifra 6 uomini, c’era riuscita anche alla nona giornata nella gara contro Venezia.

Sono 4 le squadre che sono riuscite a mandare in doppia cifra 6 giocatori in almeno due gare: Sassari, Reggio Emilia, Roma e appunto Varese.

La Dinamo Sassari è l’unica ad esserci riuscita per 3 gare.

MVP della gara Giancarlo Ferrero che chiude con 27 punti in 31 munti e 35 di valutazione.

L’ala di Varese realizza la miglior prestazione in questa stagione a un solo punto dal suo carrier high realizzato la scorsa stagione contro Trieste alla diciannovesima giornata del girone di ritorno.

Il capitano di Varese realizza il suo record in carriera per rimbalzi catturati (8) e per tiri liberi (9/9 con il 100%).

Record in carriera anche per valutazione, Ferrero chiude con 35, miglior prestazione in stagione per un giocatore di Varese dopo il 43 realizzato da Mayo alla seconda  giornata contro Trieste.

27 punti sono anche la seconda miglior prestazione per un giocatore italiano in questa stagione, dopo i 29 segnati da Gentile, a pari merito con Federico Mussini.

Nessun italiano invece a fatto registrare una valutazione migliore di quella del capitano di Varese che si piazza al quarto posto nella graduatoria generale dopo Mayo (43), Banks (42) e Brown (40).

Fonte: Legabasket.

Commenta