Vanoli che non molla mai, passa a Venezia dopo un supplementare

Vanoli che non molla mai, passa a Venezia dopo un supplementare

Ancora una volta, il cuore della "classe operaia in paradiso", a sottolineare come un roster di spessore inferiore non impedisce ai lombardi di prevalere contro i più quotati avversari

Umana Venezia – Vanoli Cremona: 73-75

MESTRE (VE) – Un solo punto da Diener, nessuno da Ruzzier, orfana di Aldridge e Mathiang nel supplementare, causa raggiunto limite di falli; ma la Vanoli sopperisce con la tenacia, con il cuore, ancora una in rimonta, l’ennesima in stagione, riporta a casa il fattore campo, conquistando la prima vittoria in serie A sul parquet mestrino.

1° QUARTO

Avvio di gara prudente da ambo le parti, con la Vanoli che soffre, manco a dirlo, i lunghi avversari: Watt sotto canestro, e un Daye, da 10 punti in 5 minuti.

Mathiang commette il secondo fallo su Watt già al 7° minuto.

La Vanoli si aggrappa a Saunders e Crawford: rispettivamente, 8 e 6 punti.

Al 10’: 20-18.

2° QUARTO

Giro e tiro vincente di Ricci su Daye: pareggio a quota 20, e time-out De Raffaele.

Ma, dall’arco, é ancora Ricci ad andare a segno: 20-23 al 12’.

Segue la tripla di tabella di Gazzotti: 20-26 al 13’.

2+1 di Crawford in contropiede: 20-29 al 13’.

De Raffaele reinserisce i titolari, panchinati a rifiatere da alcuni minuti. Sacchetti prosegue con le seconde linee.

E’ Stone, dall’angolo, ad interrompere il parziale 0-11 della Vanoli: 23-29.

La difesa reyerina chiude ogni spazio offensivo alla Vanoli, costringendo coach Sacchetti a richiamare i suoi a bordo campo.

Ancora Stone, per la circostanza, dall’angolo opposto al precedente: 27-29 al 16’.

Gazzotti trasforma in due punti il magistrale assist di Ruzzier: 27-31 che interrompe il parziale 7-0 Reyer. 27-31 al 17’.

Daye stoppa Saunders e lancia Bramos per il pareggio a quota 31. Corre il minuto numero 18.

La stoppata di Saunders su Bramos, viene sanzionata irregolare con dubbi. 2/2 di Bramos dalla lunetta.

Errori di stanchezza da ambo le parti.

La tripla di Aldridge fissa il parziale che accompagna le due formazioni negli spogliatoi: 33-35.

Intervallo provvidenziale per emtrambe le formazioni apparse discretamente provate; la temperatura/umidità ambientale risulta particolarmente elevata.

Vanoli orfana dei punti dei suoi due playmaker, ha realizzato lo strappo 0-11 di inizio secondo quarto, con in campo le seconde linee, a cui i pari ruolo avversari non hanno saputo reggere in egual misura.

3° QUARTO

Mathiang e Aldridge confezionano il parziale 7-0 di avvio di ripresa: 33-42 al 22’.

Watt interrompe il parziale avversario, ma poi si lascia battere nuovamente da Mathiang, Coach De Raffaele non gradisce, e richiama i suoi giocatori a bordo campo. 35-44 al 23’.

Dopo quasi tre minuti di digiuno Reyer, é Vidmar a siglare l’appoggio vincente: 37-45 al 24’.

Sensazionale alley oop di Mathiang, da assist di Ruzzier.

Sul ribaltamento, il centro sudanese commette fallo su Vidmar, ma non sanzionato.

Rimedia Tonut: 8 punti della guardia triestina; la Vanoli buca quattro attacchi consecutivi, pagando scelte offensive affrettatet: 47-49 al 29’.

Terzo fallo di Mathiang.

La percussione di Bramos sigla il pareggio sulla terza sirena: 49-49.

4° QUARTO

La schiacciata di Watt e la seguente stoppata su Crawford che lancia Giuri per il 53-49. Time-out Sacchetti.

Arriva il turno di Mathiang, a subire la stoppata di Watt.

Quarto fallo di Mathiang; sostituito da Ricci, immediatamente autore di una tripla: 53-52 al 32’.

Watt propizia pure la superiorità reyerina a rimbalzo, specie offensivo.

Quinta stoppata di Watt, su Diener, che lancia Daye per il 57-52. Time-out Sacchetti. E’ il 34’.

Venezia mantiene il vantaggio fino alla tripla del pareggio realizzata di Sanders a 30’’ dalla sirena.

Rimbalzo offensivo di Watt, trasformato a canestro: 65-63 a 14’’ dal termine.

Pareggia Crawford ad un secondo e mezzo dalla sirena, in appoggio a canestro: 65-65 il punteggio del 40° minuto che accompagna le formazioni al tempo supplementare.

1° SUPPLEMENTARE

La notizia del 41° minuto, é il primo punto di Diener, dalla lunetta.

La schiacciata di Watt per il 67-66 non é una notizia.

La notizia del minuto successivo, é il quinto fallo di Mathiang.

Crawford da centro area: 68-67.

Watt appoggia il 69-68.

Tripla di Saunders: 69-71.

Stojanovic in appoggio, lasciando sul posto Bramos: 69-73. 90’’ al termine.

Tonut in lunetta: uno su due, 70-73.

Saunders in lunetta: 70-75, 12’’ dal termine.

Bramos dall’arco, sulla sirena, per il 73-75 finale.

[pb-game id=”415910″]

Commenta