Un gigantesco Sims regala la vittoria alla Pompea su Brindisi. Per la F si avvicina la Coppa Italia

Un gigantesco Sims regala la vittoria alla Pompea su Brindisi. Per la F si avvicina la Coppa Italia

78-72 il finale per la Fortitudo. Gigantesco Sims. 17 + 17 rimbalzi e 7 stoppate. Quarta sconfitta in fila per Brindisi. Non basta il risveglio nella ripresa di Banks autore di 24 punti

Vittoria chiave, l’ennesima sui legni del Paladozza, per una Fortitudo sempre più vicina ad una metà ad inizio anno impensabile. Sì perché nelle prossime tre potrebbe bastarne anche una sola per acchiappare matematicamente le finali ad otto di Pesaro. Bologna, senza Daniel, vince, comanda per 40 minuti, con margini spesso oltre la doppia cifra, prima del fisiologico rilassamento finale. E lo fa con un Sims pazzesco (17+17, 7 stoppate, 42 di valutazione i suoi numeri) oltre ad un Leunen chirurgico nel terzo quarto. Per Brindisi, al quarto stop consecutivo, il merito di non aver mai mollato la presa. Stone prima, e Banks poi (secondo tempo da 22 punti), tengono in vita fino alla fine i pugliesi.

[pb-game id=”420244″]

Prese le misure dei ferri, la Effe pigia subito sul gas (14-5) con parecchio Sims. Vitucci è costretto a fermare l’ondata biancoblù, e coi primi punti di Stone (prima tripla pugliese sugli sgoccioli di primo quarto) Brindisi prova a ricucire lo scarto. Sims al primo stop è irreale (8+7 con 16 di valutazione), mentre l’Happy Brindisi, con Banks out e già a due falli, viaggia col 35% dal campo. Si riparte e Brown riavvicina i suoi alla targa avversaria (25-22), ma da lì la Effe se ne esce con un 11-0 (36-22) che infiamma il Paladozza. Sims torna a giganteggiare (14+10 al 20′), Thompson volando in cielo cancella il potenziale +15 di Fantinelli, e la prodezza rivitalizza ancora Stone (16), che con due missili rimette i suoi sotto la doppia cifra di disavanzo all’intervallo lungo.

Si riparte e Bologna tenta altra fuga (49-36) con tripla di Leunen, mentre per i blu in trasferta, perso il faro Stone, autoesclusosi dopo “il diverbio” con la Fossa dei Leoni nel primo tempo (solo ferri per lui), arrivano i punti di Banks (15 nel quarto) che tengono a galla i pugliesi. Sprofondati difatti sul 58-46 (altra tripla di Leunen), l’Happy Casa con un 8-0 firmato in gran parte dal capocannoniere del campionato si rimette e due possessi a manciate dal terzo stop. C’è pure altro +14 (69-55) a 5 giri dal gong per la Effe, ma Brindisi ha il merito di non mollare. 10-0 tutto esterno e l’Happy Casa si catapulta fino al -4 a 3 dalla fine. Sutton davanti alle braccia di Sims cicca il -3. Bologna, con la lingua di fuori, gestisce e festeggia alla sirena finale.

Commenta