Un Fenerbahce ai minimi termini annienta letteralmente l’Anadolu Efes con la difesa

Un Fenerbahce ai minimi termini annienta letteralmente l’Anadolu Efes con la difesa

La squadra di Zeljko Obradovic era priva di Jan Vesely, Joffrey Lauvergne, Luigi Datome e Erick Green, ma si è imposta 56-73 a domicilio concedendo 4 punti all’Anadolu Efes nel terzo quarto, 36 nei primi 30’

Un Fenerbahce ai minimi termini regala una perfetta lezione difensiva e annienta letteralmente l’Anadolu Efes in gara-1 di finale in Turchia.

La squadra di Zeljko Obradovic era priva di Jan Vesely, Joffrey Lauvergne, Luigi Datome e Erick Green, ma si è imposta 56-73 a domicilio concedendo 4 punti all’Anadolu Efes nel terzo quarto, 36 nei primi 30’.

Un avvio scioccante per la squadra di Ergin Ataman, prima nella stagione regolare, reduce dalla finale di EuroLeague e imbattuta in questi playoff. Da segnalare le assenze per ragioni di turnover di Tibor Pleiss, Brock Motum, James Anderson e Rodrigue Beaubois.

Per i padroni di casa sono 16 di Micic (ma 7/15 al tiro), 10 di Sertac. 7 per Larkin con 3/7 al tiro. Nel Fener sono 22 di uno scatenato Bobby Dixon, 17 per Melih Mahmutoglu.

Commenta