Trieste, William Mosley: “Spingere, combattere e giocare insieme, la ricetta per battere Torino”

Le parole del lungo americano di Trieste in vista della sfida contro l'Auxilium

Tutto regolare, in casa Alma Pallacanestro Trieste, nella giornata di mercoledì: il gruppo biancorosso ha lavorato come da programma settimanale, salutando anche il recupero di Daniele Cavaliero. Dopo essere rimasto a riposo alla ripresa degli allenamenti, il play/guardia triestino si è unito al gruppo regolarmente, sostenendo le sedute insieme ai compagni di squadra per continuare a preparare al meglio l’impegno domenicale con la Fiat Torino.

Nella sala stampa dell’Allianz Dome, è William Mosley a parlare dell’ultima esibizione dei biancorossi: “Contro Bologna abbiamo avuto un inizio lento, con diversi errori all’inizio. Tutto questo ci ha messo in una condizione negativa: la Virtus è una squadra difficile da affrontare e questo ha originato la sconfitta”.

Parlando del rendimento personale e di squadra “The Human Elevator” commenta la stagione corrente: “Per quanto mi riguarda, mi sento di star facendo i passi giusti verso gli obiettivi che mi ero prefissato e sto cercando di garantire la produzione che lo staff tecnico mi ha richiesto. Come squadra la stagione è positiva, ora dobbiamo fare degli aggiustamenti per compiere quei passi in avanti che ci permetteranno di tornare alla vittoria”.

In ottica prossimo match, il lungo fotografa l’impegno con la Fiat Torino: “Sarà una partita dura, i piemontesi stanno vivendo una situazione difficile ed hanno assoluto bisogno di una vittoria, come noi del resto. Quello che dovremo fare sarà evitare partenze a rilento e giocare la pallacanestro che sappiamo: siamo di fronte al nostro pubblico, dovremo spingere, combattere e giocare insieme”.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Trieste 2004.

Commenta