Travis Diener: Sono fresco sia mentalmente che fisicamente. Futuro da allenatore? E’ una ipotesi

Travis Diener: Sono fresco sia mentalmente che fisicamente. Futuro da allenatore? E’ una ipotesi

Le parole di Diener: L'Italia farà per sempre parte della mia vita, è un Paese che amo, di cui apprezzo la cultura, che mi ha dato tanto

Travis Diener è uno dei leader della Vanoli Cremona che ha vinto la Coppa Italia ed è tra le primissime posizioni in Serie A.

Diener è arrivato a Cremona nell’estate del 2017 chiamato dal suo ex allenatore al Banco di Sardegna Sassari , Meo Sacchetti, ed ha deciso di tornare dal ritiro annunciato a giugno 2014.

 

Queste le sue parole a Il Corriere dello Sport .

Rientro in campo.

E’ stata dura tornare, ma adesso sono fresco sia fisicamente che mentalmente. Ho 37 anni e non mi sembra di averli: merito anche dello staff della Vanoli che si è preso cura di me sin dal primo giorno che ho deciso di tomare a vestire i panni del giocatore.

Futuro da allenatore.

E’ un’ipotesi a cui sono interessato, ma non mi piace guardare troppo avanti, specie adesso che sto godendo molto del presente. Nel frattempo allena mio cugino Drake, (anche lui ex Sassari e Cremona, ndr), tornato nella sua città natale per fare il coach della Goodrich High School, dov’è cresciuto. Gli piace molto e non ha avuto ripensamenti, si vede che era arrivato per lui il tempo di smettere.

Italia.

L’Italia farà per sempre parte della mia vita, è un Paese che amo, di cui apprezzo la cultura, che mi ha dato tanto, dove i miei tre figli sono cresciuti e dove magari quando sarò vecchio tornerò in vacanza .

Commenta