Trapani trascina Treviso a gara 5: i siciliani si impongono 80 a 74

Trapani trascina Treviso a gara 5: i siciliani si impongono 80 a 74

Trapani inizia bene con un parziale di 7 a 0. Treviso rompe il ghiaccio dopo quasi 5 minuti e ingrana un controparziale di 6 a 0. Due time out non svegliano Trapani e la squadra di Menetti vola sul 7 a 13. Nei successivi 5 minuti le due squadre si equivalgono e il parziale rimane costante. Il primo quarto termina 13 a 19.

Ayers e Nwohuocha provano a far tornare i granata vicini a Treviso. Renzi sale in cattedra e Treviso è costretta al time out sul 23 a 26. Tessitori sembra un danzatore sotto le plance, Renzi segna una tripla e Burnett allora nuovamente Trapani. Renzi continua a martellare ma Lombardi tiene botta (28 a 33).  Clarke da tre e Miaschi trovano il pareggio per i siciliani. Treviso con mini-parziale di 5 a 0. Miaschi con una bomba a trenta secondi dal termine chiude la seconda frazione sul 36 a 38.

Renzi e Miaschi riportano Trapani sul +1. Le due squadre si inseguono a vicenda, cinque punti consecutivi di Burnett, una tripla di Clarke e Miaschi con un contropiede incendiano la gara (48-47). Mollura, Clarke e Marulli allungano ancora il parziale di 16 a 0 andando sul più 12. È la miglior Pallacanestro Trapani della stagione in questo quarto. Imbrò prova a chiudere l’emorragia con due liberi, Mollura schiaccia con grande spettacolarità. Chillo realizza con i liberi ma Clarke è un uomo in missione: il quarto si chiude 64 a 51.

L’ultimo quarto inizia subito con Mollura che realizza con un tap-in, Imbrò risponde con una tripla da 8 metri. Logan con un’altra tripla rimette in carreggiata Treviso. Logan con un libero porta Treviso sul -7 (68-61). Entrambe le squadre continuano a segnare a raffica. Marco Mollura recupera palla quando manca 1 minuto e 11 secondo con il punteggio che recita 76 a 70. Clarke non sfrutta l’azione successiva, perde palla e commette fallo. Tessitori fa due su due. Renzi segna da sotto con 47 secondi al temine. La gara dopo la girandola di liberi termina 80 a 74.

Foto di Francesco Vivona

Commenta