Trainotti: Il supporto dei nostri tifosi sarà fondamentale per provare a passare le Top 16

Trento alle Top 16 di EuroCup

Un traguardo storico, un’impresa in piena regola, l’Aquila che vola negli alti cieli europei: la qualificazione della Dolomiti Energia Trentino alle Top 16 di 7DAYS EuroCup è l’ennesimo grande traguardo di una squadra e di un club che non ha paura di mettere alla prova i propri limiti giorno dopo giorno.

COME CI SIAMO ARRIVATI – I bianconeri per arrivare fra le migliori 16 squadre della seconda coppa europea per la terza volta in quattro partecipazioni hanno dovuto fare i conti con le avversarie di un girone D davvero ostico. La differenza l’ha fatta la capacità della squadra di coach Brienza di vincere tre volte in trasferta su campi difficili (Podgorica, Istanbul e Gdynia) e l’istinto di sopravvivenza del gruppo nel conquistare i due punti nelle ultime due partite contro Arka Gdynia e Unicaja Malaga, entrambe da “dentro o fuori”.

Alla fine Trento è riuscita a vincere una volta contro tutte e cinque le partecipanti: il bilancio di 5 successi e 5 sconfitte ha fatto qualificare la Dolomiti Energia con il quarto posto nel raggruppamento, ma a soli quattro punti dalla capolista Malaga a dimostrazione della competitività e dell’alto livello del girone. Tanto per la cronaca, è rimasto fuori il Buducnost che al momento è primo in ABA Liga, la lega internazionale con le squadre dei Paesi slavi.

NOBILTÀ, TALENTO E SFIDE (IM)POSSIBILI – Virtus Bologna, Partizan Belgrado e Darussafaka Istanbul. Non stiamo mettendo in ordine le favorite alla vittoria della Coppa ma semplicemente elencando le tre squadre contro cui la Dolomiti Energia si confronterà nel gruppo E delle Top 16. Tre squadre che vantano un passato glorioso in EuroLeague e che su quei massimi palcoscenici voglio tornare il prima possibile, magari proprio tramite l’EuroCup visto che le due finaliste di questa edizione accederanno direttamente alla principale competizione continentale.

IL CALENDARIO PROVVISORIO – In attesa di date e orari ufficiali delle partite che saranno determinati nei prossimi giorni da EuroCup, la Dolomiti Energia sa già che il suo girone di Top 16 lo aprirà l’8 gennaio a Istanbul sul parquet del Darussafaka Istanbul.

Round 1: Darussafaka Istanbul vs. Dolomiti Energia Trentino (8 gennaio)

Round 2: Dolomiti Energia Trentino vs. Partizan Belgrado (15 gennaio)

Round 3: Dolomiti Energia Trentino vs. Virtus Bologna (22 gennaio)

Round 4: Virtus Bologna vs. Dolomiti Energia Trentino (29 gennaio)

Round 5: Dolomiti Energia Trentino vs. Darussafaka Istanbul (5 febbraio)

Round 6: Partizan Belgrado vs. Dolomiti Energia Trentino (4 marzo)

SALVATORE TRAINOTTI, General Manager DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – «Facciamo parte di un girone di EuroCup con squadre di grande tradizione e attrezzate per vincere la competizione: siamo contenti innanzitutto per tutti i nostri tifosi e per gli appassionati di basket che potranno assistere a partite di altissimo contenuto tecnico e agonistico. Il supporto dei nostri tifosi sarà fondamentale per provare a passare il turno.
Siamo consapevoli che per superare le Top 16 dovremo alzare ulteriormente il nostro livello di gioco ed eliminare almeno due squadre che sulla carta ci sono superiori. D’altronde il livello dell’EuroCup è questo, per arrivare alle Top 16 abbiamo dovuto eliminare una squadra come il Buducnost attualmente primo in Adriatic League e vincere tre volte in trasferta. Affronteremo una partita alla volta, portando in campo la nostra identità e la voglia di essere squadra. Giocare in Europa è dispendioso ma nel nostro processo di crescita di squadra e di organizzazione rappresenta un’opportunità che vogliamo cogliere e sfruttare al massimo».

AquiLab: Mian, Mezzanotte e Knox in visita al reparto di pediatria del Santa Chiara

Regalare un sorriso ai bimbi ricoverati in ospedale per dimenticare, anche solo per qualche ora, problemi e sofferenze: Justin Knox, Andrea Mezzanotte e Fabio Mian dopo aver centrato le Top 16 battendo Malaga in EuroCup hanno fatto visita nel pomeriggio di ieri, mercoledì 18 dicembre, al reparto di pediatria dell’Ospedale Santa Chiara di Trento assieme al Direttore dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Paolo Bordon, all’Assessore comunale Tiziano Uez, al Commissario del Governo di Trento Sandro Lombardi e alla presidente del CONI Trento Paola Mora. Il gruppo è stato accompagnato dal primario di pediatria dott. Massimo Soffiati a cui i giocatori bianconeri hanno regalato un pallone con le firme.

L’iniziativa fa parte del progetto “Un sorriso con i campioni”, sviluppato dallo stesso Comune di Trento e dall’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari e che coinvolge le principali realtà sportive della città: pomeriggio particolare per i giovani degenti del Santa Chiara, che con Justin, Andrea e Fabio hanno chiacchierato, scattato qualche fotografia e giocato con alcuni dei doni a tema cestistico che i campioni bianconeri hanno regalato ai bambini in vista delle festività natalizie. Un momento vissuto dai giocatori con grande entusiasmo e voglia di regalare un sorriso, mostrando sensibilità e voglia di mettersi in gioco, e che ha contribuito a rinsaldare il legame tra l’Aquila Basket e la comunità trentina.

Fonte: Ufficio stampa Aquila Basket Trento.

Commenta