Torino non c’è, Avellino passeggia e vince 109-82

Torino non c’è, Avellino passeggia e vince 109-82

La Sidigas torna al successo dopo quattro ko di fila

Avellino torna al successo annientando la resistenza di una Torino rivedibile e imponendosi col punteggio di 109-82. Il match del PalaDelMauro ha avuto ben poca storia, con i padroni di casa in grado di scavare il gap già dopo 20′ (61-38) grazie ad una prova corale di livello, testimoniata dalle percentuali finali al tiro dei biancoverdi (23/35 da due, 18/32 da tre). La Sidigas si sblocca dopo quattro ko consecutivi: la prima vittoria di coach Maffezzoli sulla panchina irpina consente ai suoi di raggiungere quota 30 in classifica e consolidare il proprio posto all’interno delle prime otto. Da segnale per Avellino il buon rientro dopo due mesi di Young e l’infortunio occorso a Silins nel corso del terzo quarto. Per Torino arriva un ko che fa male per le modalità ma non in ottica salvezza, vista la contemporanea sconfitta di Pistoia. Agli uomini di Galbiati basterà, infatti, un successo per avere la matematica certezza della permanenza in Serie A.

Starting five
Avellino: Sykes, Harper, Nichols, Udanoh, Young

Torino: Moore, Cotton, Hobson, Wilson, Jaiteh

 

I QUARTO: Avellino – Torino 28-17

Dopo il 6-0 iniziale di marca Sidigas, Torino risponde con Jaiteh e Cotton per il 6-7 al 4′. Avellino però viaggia a ritmi alti in attacco e con Harper firma un 9-0 di parziale per il 16-7 dopo 5′. Silins infila due triple in uscita dalla panchina, mentre la Fiat si affida ad un Jaiteh molto attivo sotto le plance. Proprio il lungo francese è costretto ad uscire per un problema fisico all’8′ sul 23-15. Avellino chiude in vantaggio il primo quarto sul 28-17 grazie ai 15 punti della coppia Sykes-Harper.

II QUARTO: Avellino – Torino 61-38

Jamil Wilson prova a caricarsi sulle spalle la Fiat con sei punti di fila, ma Avellino è quasi perfetta in attacco. Una tripla di Nichols vale il 41-27 al 14′. Torino prova a registrare le cose in difesa ma fa fatica a trovare alternative a Moore e Wilson. Dopo 17′ un canestro in contropiede di Sykes vale il massimo vantaggio irpino (47-31).  Il rientro sul parquet di Jaiteh non provoca l’effetto sperato per gli uomini di coach Galbiati, con Campogrande e Nichols che puniscono i piemontesi con le triple del 54-34. La Fiat prova a reagire con un paio di viaggi in lunetta, ma Avellino sbaglia poco e niente in attacco e chiude il primo tempo sul 61-38.

III QUARTO: Avellino – Torino 87-58

La Fiat prova a giocarsi la carta della zona 3-2 per rallentare l’attacco della Sidigas, mentre Cotton infila sette punti di fila per il 63-45 al 23′. Il buon momento per i piemontesi dura poco: Avellino piazza quattro triple in un amen con Filloy e Silins e vola sul +30 (75-45) al 25′. Arriva però una cattiva notizia per la Sidigas, con Silins che dopo aver piazzato la quinta tripla della sua partita scivola sul parquet ed è costretto ad uscire per un problema al ginocchio. I padroni di casa continuano ad avere percentuali irreali dal campo e, in pratica, mettono già la parola fine sul match. Torino prova a limitare i danni con Moore e Anumba per l’87-58 dopo 30′.

IV QUARTO: Avellino – Torino

I due allenatori alungano le rotazioni, mentre sul parquet Campogrande e Harper continuano a bersagliare il canestro avversario da oltre l’arco. Qualche lampo di Moore e Wilson consente agli ospiti di non rendere ancora più pesante il gap. Si fa notare Spizzichini con otto punti nel finale che valgono il 109-82 finale.

 

[pb-game id=”399206″]

 

 

Commenta