Tonut: “Tenevo tantissimo all’essere guardia titolare, lavoro per meritarmi l’azzurro”

Tonut: “Tenevo tantissimo all’essere guardia titolare, lavoro per meritarmi l’azzurro”

La guardia della Reyer campione d’Italia ha parlato della nuova stagione in un’intervista con La Nuova.

Nel corso di un’intervista con La Nuova, la guardia della Reyer Venezia Stefano Tonut ha parlato di Nazionale e della nuova stagione con i campioni d’Italia in carica.

Sull’esclusione dalla lista azzurra per il Mondiale

“Tutte le decisioni sono difficili, ma mi dispiace di aver appreso questa scelta solo dai social. Nessuno me ne ha parlato, non chiedevo una giustificazione tecnica, ma almeno una persona che me lo dicesse in faccia. Posso dire che personalmente continuerò a lavorare per meritarmi un’altra chiamata”.

Sulla promozione a guardia titolare

“È una cosa a cui tenevo tantissimo e sono contento che il coach si sia espresso in questo senso. Con Walter (De Raffaele, ndr) mi sono già sentito, non vedo l’ora d’iniziare”.

Sui nuovi arrivi

“Non conosco Chappell e Udanoh, ma sono contento che la società abbia preso due ottimi giocatori. Ariel (Filloy, ndr), invece, lo conosco. Con lui abbiamo migliorato la batteria degli esterni”.

Sull’addio di Haynes

“Mi è dispiaciuto tantissimo, con Marquez ero legatissimo sia in campo che fuori dal campo, con lui ho vinto due scudetti e una coppa, ma nello sport succedono anche queste cose”.

Fonte: La Nuova.

Commenta