Tommaso Marino: A Siena stavo male, giocavo male, non ero sereno neanche in famiglia

Tommaso Marino: A Siena stavo male, giocavo male, non ero sereno neanche in famiglia

Il play ora a Ravenna: Sarei stato disposto a 33 anni a sacrificare tutto, ma non salute e carriera

Lunga intervista per Tommaso Marino, play della Orasi Ravenna, con Dario Ronzulli di Tuttosport.

E si parla anche di Siena: «Ho firmato con la Mens Sana lasciando Treviglio dopo cinque anni perchè volevo tornare a casa mia. Volevo coronare il mio percorso a casa. Sarei stato disposto a 33 anni a sacrificare tutto, ma non salute e carriera. E invece i problemi economici stavano compromettendo entrambe le cose. Stavo male, giocavo male, non ero sereno neanche in famiglia. Una mattina mi sono detto “basta così”, e ho dovuto ragionare da professionista. Mi è dispiaciuto leggere sui social cose pesanti sul mio conto, ma per fortuna si è trattato di una minoranza. Chi mi è amico ha capito e mi basta questo. Mi dispiace per chi è rimasto incastrato in una situazione così negativa e non sta giocando».

Commenta