‘The Shot’: la tripla di Moraschini oggetto di studio del Liceo Scientifico di Brindisi

‘The Shot’: la tripla di Moraschini oggetto di studio del Liceo Scientifico di Brindisi

Il buzzer beater della vittoria a Trento analizzato dal punto di vista cinematico. Il progetto concorrerà per il "Premio Cesare Bonacini" fisica e sport.

“The Shot”: la tripla allo scadere, scagliata da Riccardo Moraschini lo scorso gennaio nella vittoriosa trasferta di Trento, è stata oggetto di studio da parte degli alunni delle classi terze del liceo scientifico – indirizzo sportivo – “Fermi-Monticelli” di Brindisi.

Il buzzer beater, con cui l’azzurro ha spedito la Happy Casa Brindisi alla Final Eight di Coppa Italia di Firenze, è stato analizzato e studiato dal punto di vista cinematico calcolando parabola, angolo, gittata e velocità d’esecuzione attraverso le immagini reperite dall’archivio di Lega.

Il progetto verrà presentato ufficialmente in occasione del 42° concorso annuale “Premio Cesare Bonacini, promosso dall’Associazione per l’Insegnamento della Fisica, riservato alle scuole secondarie di 1° e 2° grado. Il primo posto, assegnato da una giuria qualificata, comporterà l’esposizione dello stesso presso il “MUSE” – Museo delle scienze di Trento.

Riccardo Moraschini è stato ospite mercoledì mattina all’interno dell’istituto di Brindisi potendo così visionare in prima persona il risultato dell’approfondito e dettagliato progetto, interagendo direttamente con i ragazzi.

La società si congratula con gli alunni che, con entusiasmo e meticolosità, hanno sposato un progetto innovativo e di grande interesse avanzato dalla proposta della prof. di matematica e fisica Gloria Russo.

La Happy Casa Brindisi si pone come punto di riferimento sportivo per le realtà locali scolastiche e universitarie, come avvenuto con il Liceo Scientifico “Fermi-Monticelli” e l’Università del Salento in questi ultimissimi giorni. Sport è vita, unione, emozione, congregazione; la pallacanestro è il volano di molteplici iniziative mirate a coinvolgere e interpretare un sentimento univoco di passione; la Happy Casa interpreta tutto ciò al meglio per l’intera comunità brindisina e pugliese.

Fonte: Ufficio Stampa New Basket Brindisi.

Commenta