Gli stipendi dei Bulls nel 1997-1998: Jordan guadagnava $33.1 milioni. Pippen solo $2.7M

Gli stipendi dei Bulls nel 1997-1998: Jordan guadagnava $33.1 milioni. Pippen solo $2.7M

Il monte stipendi dei Bulls 1997-1998 era di $61.3 milioni, il doppio, degli Utah Jazz, avversari nelle NBA Finals

Il documentario “The Last Dance” parla della stagione finale dei Chicago Bulls di Michael Jordan ed è sicuramente l’argomento del giorno in tutto il mondo.

Ma quanto “costavano” quei Bulls versione 1997-1998? $61.3 milioni ossia il monte stipendi più alto di tutta la NBA. $7.4 milioni in più dei New York Knicks che erano al secondo posto in graduatoria ed il doppio, quasi, degli Utah Jazz, avversari nelle NBA Finals i cui stipendi arrivavano a “soli” $32.8 milioni.

Jordan prendeva la cifra record di $33.1 milioni di dollari. Il salario più alto di sempre sino al 2017-2018 quando sia LeBron James che Stephen Curry lo superarono.

L’unico giocatore sopra i $20 milioni di dollari quella stagione era Patrick Ewing che incassava $20.5 milioni.

Il terzo Horace Grant con $14.2 milioni, meno della metà dello stipendio di Jordan.

La cifra che balza all’occhio è quella di Scottie Pippen che prendeva solo $2.7 milioni, meno di Kukoc, Harper, Rodman e Longley.

Michael Jordan: $33,140,000
Toni Kukoc: $4,560,000
Ron Harper: $4,560,000
Dennis Rodman: $4,500,000
Luc Longley: $3,184,900
Scottie Pippen: $2,775,000
Bill Wennington: $1,800,000
Scott Burrell: $1,430,000
Randy Brown: $1,260,000
Robert Parish: $1,150,000
Jason Caffey: $850,920
Steve Kerr: $750,000
Keith Booth: $597,600
Jud Buechler: $500,000
Joe Kleine: $272,250

 

Questo quanto ha guadagnato Pippen nella sua carriera ai Bulls

Fonte: USA Today.

Commenta