Thanasis Antetokounmpo e Xavi Pascual strigliano David Blatt: il primo derby è del Panathinaikos

Courtesy of Getty Images
Courtesy of Getty Images

L'Olympiacos sparisce dopo un ottimo primo tempo. Flop Vassilis Spanoulis e Nigel Williams-Goss

L’uragano «green» si abbatte sull’Olympiacos, e l’Oaka regala la grande lezione di Xavi Pascual al collega David Blatt (ottavo successo in nove confronti). I «reds», nella prima classica greca stagionale, dominano il primo tempo e chiudono avanti di sette all’intervallo lungo (41-48) con 5/5 dall’arco di Janis Timma. Il coach catalano, infuriato per i 2 assist di squadra, striglia i suoi nell’intervallo, e il risultato è un dominio assoluto, con 10 punti di un clamoroso Thanasis Antetokounmpo. E’ la grande vittoria della gestione di Nick Calathes, la grande sconfitta di un Vassilis Spanoulis in grande difficoltà difensiva e la nuova bocciatura di Nigel Williams-Goss, addirittura 0 punti in 21’.

Primo quarto dove il Panathinaikos prova a scappare con una tripla di Keith Langford (unico squillo di serata) per il 17-12 a 3.31, con Nick Calathes già a quota 7 punti e un Nikola Milutinov che risponde con 4 punti e 4 rimbalzi. David Blatt pesca Axel Toupane dalla panchina, che con 5 punti apre al 7-0 di parziale chiuso dal 2/3 dalla lunetta di Kostas Papanikolaou.

Ne secondo quarto Axel Toupane tocca subito quota 78, Lukas Lekavicius è l’unica luce di un Panathinaikos che perde il ritmo del gioco, con un Keith Langford in costante isolamento sino al quarto fallo che chiude la sua gara a 3.50. Janis Timma diventa protagonista: 4/4 dall’arco e 41-48 all’intervallo per i «reds»: 12 punti per Nick Calathes in un Panathinaikos che serve solo due assist di squadra, Olympiacos che risponde con i 14 di Janis Timma e i 13 di Giorgios Printezis.

Il terzo quarto è quello dell’uragano «green». Nick Calathes prende il comando delle operazioni, Thanasis Antetokounmpo segna 10 punti con due 2+1 e due schiacciate in aiuto, la difesa chiude ogni varco ad un Olympiacos con un Vassilis Spanoulis in difficoltà (4 perse) e un Nigel Williams-Goss praticamente assente (0 punti inn 15’). Deshaun Thomas colpisce dall’arco per il 67-57 a 1.44 che dice 26-9 nel parziale del quarto, ed è 67-62 alla penultima sirena.

L’uragano «green» non cessa di colpire le rovine dell’Olympiacos, dove Vassilis Spanoulis diventa obiettivo di ogni attacco della squadra di Xavi Pascual. Ioannis Papapetrou apre con una tripla (70-64), da 4.33 Lukas Lekavicius diventa protagonista con due triple e un canestro in entrata. e all’Oaka arrivano i titoli di coda.

[pb-game id=”388719″]

Commenta