Avellino fatica ma vince: Anwil ko 105-102

Avellino fatica ma vince: Anwil ko 105-102

La Sidigas batte i campioni polacchi dopo un supplementare e rimane a punteggio pieno nel girone A

Avellino suda le proverbiali sette camicie ma alla fine ha la meglio dell’Anwil Wloclavek, dopo un supplementare, con il punteggio di 105-102. In evidenza Norris Cole, autore di 33 punti e vicino alla tripla doppia (8 rimbalzi, 9 assist), e Matt Costello (18 punti e 11 rimbalzi), protagonisti del terzo, faticoso, successo in Champions League che lancia i biancoverdi in testa al girone A, in compagnia del Murcia, a punteggio pieno.

Cronaca. Parte bene l’Anwil con i canestri di Sobin e Kostrzewski che valgono il 9-12 al 4′. Avellino si sveglia con 10 punti di fila di Caleb Green e mette la testa avanti sul +7 (21-14) al 7′. Un piazzato di Sykes vale il massimo vantaggio irpino sul 23-14, prima che Simon da una parte e Cole dall’altra fissino il 28-26 dopo i primi dieci minuti. Wloclawek che si riporta in vantaggio con due triple dell’ex Szewczyk (32-36 al 12′). Rispondono con la stessa moneta Cole e Green (38-40 al 14′), prima che le percentuali dal campo di entrambe le squadre si abbassino. Ci pensa D’Ercole a propiziare il recupero biancoverde e a chiudere il primo tempo sul 51-49.

Le difese rimangono blande anche in apertura di terzo quarto, con Likhodei e Costello che ne approfittano. Una tripla di Michalak fissa la nuova parità a quota 60 al 24′, prima che Cole torni ad accendersi riportando, insieme a Ndiaye, sul +7 Avellino (70-63 al 27′). La Sidigas però deve fare i conti con i quattro falli di Green e, nonostante un Cole on fire, subisce i colpi di Szewczyk e Laczynski che portano le squadre all’ultimo quarto sul 75-73. Michalak riporta avanti l’Anwil (75-77) con 8’20” da giocare. Likhodei amplia il gap fino al +4 (78-82) al 35′, ma D’Ercole con cinque punti di fila rimette le cose a posto per la Sidigas. Cole e Costello lo seguono a ruota per l’89-84 a 2’30” dal termine. Il Wloclawek però non demorde e la difesa molle irpina consente ai polacchi di tornare sotto (89-88). Vucinic si rifugia nel time-out ma su una persa di Cole gli ospiti corrono in contropiede e trovano la tripla del sorpasso con Laczynski (91-92) a 45” dalla fine. D’Ercole sbaglia il piazzato ma Avellino difende bene sulla rimessa per l’Anwil con 17” da giocare e recupera palla. Cole sbaglia in penetrazione ma Nichols è sveglio a rimbalzo, segna col tap-in, subisce fallo e con 6” sul cronometro segna il libero del 94-92. Coach Milicic chiama time-out per organizzare l’ultimo attacco: i polacchi si affidano a Likhodei che sfrutta un’amnesia, l’ennesima, difensiva della Sidigas e appoggia il canestro del 94-94 che manda tutti all’overtime.

Si segna soltanto dalla lunetta in apertura di supplementari. Costello e Likhodei non sbagliano (96-96) ed è Nichols a spezzare l’equilibrio con la tripla del 99-96 a 1’50” dal termine. Kostrzewski fa 2/2 dalla linea della carità e l’Anwil va vicino alla palla recuperata. Sykes in qualche modo si salva e manda Costello a schiacciare il 101-98 con 1’23” da giocare. L’ex Spurs si ripete subito dopo e mette il 103-98. Szewczik fa 1/2 dalla lunetta e Nichols dall’altra parte non trova il fondo della retina. A 17” dalla fine l’Anwil prova riaprire i giochi con Simon, ma la tripla si spegne sul ferro. Cole dalla lunetta e Simon da oltre l’arco firmano il 105-102 finale.

[pb-game id=”406352″]

Commenta