Terremoto giudiziario a Roma, tra gli indagati anche il presidente della Virtus Roma Claudio Toti

Terremoto giudiziario a Roma, tra gli indagati anche il presidente della Virtus Roma Claudio Toti

Marcello De Vito, presidente dell’assemblea comunale, in quota M5S, è stato arrestato all’alba con l’accusa di corruzione

Come riportato da repubblica.it, è terremoto giudiziario a Roma. Marcello De Vito, presidente dell’assemblea comunale, in quota M5S, è stato arrestato all’alba con l’accusa di corruzione.

L’esponente grillino sarebbe coinvolto, secondo le accuse dei pm Barbara Zuin e Luigia Spinelli, in un giro di mazzette per favorire la costruzione dello stadio della Roma.

Tra gli indagati anche Claudio Toti, presidente della Virtus Roma , in merito al progetto di riqualificazione degli ex mercati generali di Ostiense.

Al momento Claudio e Pierluigi Toti risultato indagati a piede libero.

Questo scrive Repubblica in merito, Tra gli indagati – traffico di influenze illecite – figurano anche Claudio Toti, attuale presidente della squadra di basket Virtus Roma e Pierluigi Toti. Secondo la procura De Vito sfruttando le relazioni che aveva in Campidoglio si era fatto promettere dai due imprenditori 110mila euro in cambio del suo interessamento con il pubblico ufficiale incaricato di approvare il progetto di riqualificazione degli ex mercati generali di Ostiense.

De Vito e l’avvocato Camillo Mezzacapo (anche lui finito in carcere), persona vicina al presidente dall’assemblea capitolina, hanno percepito dalla società Silvano Toti Holding spa 48mila euro.

Commenta