La rimonta della Virtus Bologna termina sul -3, Tenerife vince la Coppa Intercontinentale

La rimonta della Virtus Bologna termina sul -3, Tenerife vince la Coppa Intercontinentale

La Virtus Bologna parte fortissimo, subisce Tenerife che va sul -15, tenta l'impresa arrivando sino al -3 quando Shermadini e Salin con sei punti in fila chiudono il match 80-72

L’Iberostar Tenerife vince la Coppa Intercontinentale grazie al meritato successo sulla Virtus Bologna a cui non riesce la grande rimonta sul parquet del team spagnolo.

Finisce 72-80.

Eppure i primi istanti di partita lasciavano ben sperare le VuNere che in un amen sono volate 7-0 con i canestri di Gamble, Markovic e Ricci.

Superato il mini shock iniziale Tenerife ha iniziato a giocare la sua pallacanestro affidandosi a lungo a Giorgi Shermadini che col suo tiro in sospensione ha regalato agli spagnoli il primo vantaggio della partita nel minuto finale del primo quarto (11-13).
Da quel momento Tenerife non si è più guardata indietro e dopo aver chiuso la prima frazione sulla’11-16 a metà del secondo quarto ha preso la prima doppia cifra di vantaggio sul 17-27 con un canestro dall’arco di Sasu Salin.

La Virtus è rimasta sempre sotto di 10 punti tranne sul 27-35 con poi una occasione dall’arco con Markovic per arrivare sino al -5.

Tenerife ha continuato a fare il suo gioco e chiuso il primo tempo sul 32-42.

Nella ripresa l’Iberostar ha alzato ancora di più le marce ed è volata sul 42-57 al 25esimo (+15 massimo vantaggio) con un canestro dell’ex Olimpia Milano Aaron White.

La Virtus ha rosicchiato qualche punto ma non tanti da finire il quarto in singola cifra di svantaggio (54-67).

Nei dieci minuti finali la Segafredo ha tentato il forcing arrivando sul -8 (59-57) e tripla in mano di Pajola per il potenziale -5.
Il tiro del giovane azzurro è uscito e Tenerife, in difficoltà in attacco, ha chiamato timeout.

Dopo il nuovo +10 la Virtus Bologna ha provato il forcing finale arrivando sino al -3 con le triple di Ricci e Marble (67-70).

Tenerife alle corde si è affidata ad un Giorgi Shermadini “garanzia” ed ha segnato il nuovo +5 (67-72). Shermadini ancora dalla lunettq e Salin dall’arco hanno chiuso il match. A nulla è servita la bomba del -6 di Markovic con Teodosic che ha poi sbagliato la tripla del -3 nel minuto finale.

Per Tenerife 23 di Huertas, 12 di Salin, 10 di White, 18 di Shermadini.

Per la Virtus 12 di Gamble, 10 di Marble, 11 di Markovic, 15 di Teodosic, 12 di Ricci.

Commenta