Sport italiano: 50.000 società rischiano di sparire a causa del coronavirus

Sport italiano: 50.000 società rischiano di sparire a causa del coronavirus

Gandini: E' necessario intervenire con norme specifiche che incentivino l’investimento nella comunicazione sportiva

Secondo un’analisi del Sole 24 Ore sono circa 50.000 le società a rischio bancarotta a causa della pandemia da coronavirus.

Questo scrive Il Sole 24 ore, l’universo sportivo italiano è costituito da 12.5 milioni di “tesserati” per Federazioni, Discipline associate e Enti di Promozione.
Nel registro del Coni sono iscritte più di 120.000 società sportive e oltre 150.000 tra società e associazioni dilettantistiche.
Con la crisi e senza misure adeguate da parte del Governo tra le 40 e le 50.000 potrebbero sparire, ovvero tra il 15 ed il 20%.

“Lo sport italiano si regge ancora in larga parte sul mecenatismo e sulle sponsorizzazioni. Queste ultime rappresentano l’8o% dei ricavi delle società della Serie A di basket, e perla continuità del settore è necessario intervenire con norme specifiche che incentivino l’investimento nella comunicazione sportiva”.

“Alla luce di ciò non servono misure di aiuto temporaneo, ma strutturali come quella sul credito d’imposta per le sponsorizzazioni. A cui andrebbe aggiunta anche la detraibilità dell’iva per ridurne ulteriormente il peso” aggiunge il presidente Diego Mosna della Lega Pallavolo Serie A Maschile.

Commenta