South Park censurato in Cina: Come l’NBA, diamo il benvenuto ai censori cinesi nei nostri cuori

South Park censurato in Cina: Come l’NBA, diamo il benvenuto ai censori cinesi nei nostri cuori

Prima l’Nba, poi South Park, ma la risposta è geniale: Anche noi amiamo i soldi più della libertà e della democrazia

Prima l’Nba, poi South Park. La censura cinese colpisce Stanley ‘Stan’ Marsh, Eric Cartman, Kyle Broflovski, Kenneth ‘Kenny’ McCormick e i vari altri personaggi della serie televisiva animata statunitense, una delle più amate.

L’episodio si chiama «Band in China», e secondo quanto riportato da «Hollywood Reporter» la serie è scomparsa totalmente nel paese orientale, dalle puntate alle discussioni social.

I due creatori, Matt Stone e Trey Parker, hanno risposto a modo loro: “QUESTE SONO SCUSE UFFICIALI ALLA CINA. Come l’Nba, diamo il benvenuto ai censori cinesi nelle nostre case e nei nostri cuori. Anche noi amiamo i soldi più della libertà e della democrazia».

Fonte: repubblica.it.

Commenta