Serie A2 Old Wild West Girone Est – Il Ranking del campionato

Serie A2 Old Wild West Girone Est – Il Ranking del campionato

Alla vigilia del campionato di Serie A2 Old Wild West ecco il ranking di Sportando

 

FASCIA 1: LAVOROPIU’BOLOGNA, DE’LONGHI TREVISO, GSA UDINE, TEZENIS VERONA, UNIEURO FORLI’

Da quattro di queste uscirà una promozione diretta. Facile pensare alla Effe, la cui speranza è aver azzeccato finalmente gli americani, ma Treviso, con Tomassini a bordo da Natale a rimpiazzare Fantinelli andato alla concorrenza bolognese, e coach Menetti a chiudere l’epoca Pillastrini, rimane il pericolo numero uno. Un gradino sotto la Udine di coach Cavina, con due big come Cortese ma soprattutto Powell, e l’incognita Trevis Simpson che se azzeccata potrebbe portare ad un annata davvero interessante. Verona potrebbe stuzzicare e togliersi grandi soddisfazioni, col lusso Ferguson dalla panchina, il centro Candussi, e la conferma Amato a lungo corteggiato in estate. Nel gruppone, anche Forlì, le cui ambizioni non sono affatto celate: lo sforzo estivo per Lawson, è stata solo la ciliegina sulla torta.

 

FASCIA 2:, XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO, ORASI’RAVENNA, LE NATURELLE IMOLA, BONDI FERRARA, BALTUR CENTO

C’è tanta Emilia-Romagna, a partire da Cento, al suo esordio nel secondo campionato italiano, il cui colpo James White la porta ad avere grandi ambizioni, passando per Ravenna, con Mazzon per il dopo Martino, e il cannoniere Adam Smith, già visto all’opera in quel di Roseto. C’è pure Ferrara a candidarsi per la post season (da quest’anno c’è posto fino alla nona piazza), convincendo Mike Hall ad un altro anno in Emilia, ed una Andrea Costa che con la coppia Bowers-Raymond, ma soprattutto Di Paolantonio in panchina potrebbe togliersi diverse soddisfazioni. Corbett ed Amoroso proveranno a trascinare la Poderosa ad un’altra grande annata, col supporto di facce nuove come Matteo Negri da Treviso e l’ex Scafati Simmons.

 

FASCIA 3: TERMOFORGIA JESI, HERTZ CAGLIARI, ASSIGECO UCC PIACENZA, POMPEA MANTOVA, BAKERY PIACENTINA, ROSETO SHARKS

Con cinque retrocessioni a sto giro non va perso terreno. Lo sanno bene in Sardegna, con la Dinamo catapultata ad Est, e guidata da Rullo, oppure a Jesi, dove molto passerà dalla stagione di Dillard, e la voglia di Baldasso e Totè. A Mantova per il dopo Lamma si è puntato su coach Seravalli, e la permanenza di Vencato e Cucci è sicuramente una buona base di partenza, mentre la Bakery Piacenza, tornata in serie A2 dopo tre anni, ha messo in sella, per mantenerla, Marques Green e Crosariol. L’Assigeco con Sabatini, Ogide e Stefano Bossi da Trieste proverà a togliersi al più presto dalla mischia, mentre Roseto ritrova Sherrod e si affiderà all’esperienza di Bushati.

Commenta