Serie A2 e B: come nel volley si valuta di cedere il titolo dietro corrispettivo economico

Serie A2 e B: come nel volley si valuta di cedere il titolo dietro corrispettivo economico

Attualmente la cessione del titolo sportivo non è prevista dall'ordinamento FIP, che consente invece il trasferimento di sede

Il basket valuta la possibilità di seguire il volley nella possibilità di cedere il titolo sportivo dietro un corrispettivo economico. FIP e Lega Nazionale Pallacanestro discutono da qualche mese la novità che dovrebbe riguardare principalmente i campionati dilettantistici nazionali di A2 e B: la nuova regola e dovrà essere discussa nel prossimo consiglio federale per l’entrata in vigore prima dell’iscrizione ai campionati del prossimo anno. Attraverso la modifica dell’articolo del regolamento organico che oggi prevede l’impossibilità di dare un valore economico al titolo sportivo, la società cedente trasferirebbe soltanto il diritto di partecipazione al campionato che ha acquisito sul campo, mantenendo però l’affiliazione mantenendo attivo codice FIP (dunque i diritti sui parametri ma anche i debiti nei confronti di tesserati e enti sportivi), partita IVA e bilancio.

Attualmente la cessione del titolo sportivo non è prevista dall’ordinamento FIP, che consente invece il trasferimento di sede: chi acquisisce il diritto rileva sia il titolo di partecipazione al campionato che tutte le obbligazioni facenti capo a codice FIP, partita IVA e bilancio.

Commenta