Varese, d’improvviso, è bellissima: Mayo il volto del dominio a Trieste

Varese, d’improvviso, è bellissima: Mayo il volto del dominio a Trieste

Il segnale di Varese arriva, fortissimo, in quel di Trieste. La squadra di Attilio Caja espugna il PalaRubini con una gara perfetta

Il segnale di Varese arriva, fortissimo, in quel di Trieste. La squadra di Attilio Caja espugna il PalaRubini con una gara perfetta, impattata da un Josh Mayo stellare da 20 punti nel primo quarto.

Per la Pallacanestro Trieste di Eugenio Dalmasson, dopo la buona prova con Venezia, un netto passo indietro e un ko senza attenuanti, con i fischi del suo pubblico.

62-92 il finale.

[pb-game id=”420145″]

4° QUARTO

Timido approccio di Trieste con il pubblico che si scalda quando il disavanzo scende sotto i 20 punti, ma Tambone, Natali e Peak ristabiliscono le distanze in una gara che dice 58-82 a 3.30 dalla sirena.

3° QUARTO

45-66 a fine terzo quarto. La squadra di casa reagisce in qualche modo, con 7 punti di Mitchell e Da Ros e la sfuriata di Jones, autore di 10 punti. Ma Varese è in controllo: 11 di Simmons con 8 rimbalzi e anche 9 di Tambone con 3/5 da 3.

2° QUARTO

Continua il momento di massima ispirazione di Varese. 25-54 a fine primo tempo, con Trieste che ha 1/14 da 3 e 8 palle perse. Per Varese 11/16 da 2 e 8/17 da 3, con 11 punti dalla panchina e 5 recuperi. 24 per Josh Mayo.

1° QUARTO

Varese dimentica le sofferenze di queste prime settimane e aggredisce Trieste dalla palla a due. 0-7 per incominciare, 13-29 a fine primo quarto con 20 di Josh Mayo, 5/8 da 2 e 5/8 da 3. 4 per Da Ros e Peric per Trieste.

Commenta