La Vanoli piega la Grissin Bon nell’ultimo quarto

La Vanoli piega la Grissin Bon nell’ultimo quarto

Messa a reddito, dalla Vanoli, la superiorità a rimbalzo, specie in fase offensiva

Vanoli Cremona – Grissin Bon Reggio Emilia: 98-81

CREMONA – Nulla da fare per la Grissin Bon, che nel pre partita deve rinunciare anche ad Aguilar, causa dolore al piede, oltre a de Vico e Llompart. Dal canto suo, la vanoli ha messo in campo una superiorità netta, malgrado l’assenza del giocatore maggiormente rappresentativo, che risponde al nome di Crawford. La superiorità a rimbalzo, specie offensivo, favorita dalla prestazione di Mathiang e Saunders, e l’acume tattico con cui Diener ha condotto la squadra, specie nella ripresa, non ha lasciato scampo alla formazione ospite.

1° QUARTO

Avvio di gara caratterizzato dalla precisione al tiro: 5/7 dall’angolo per la Reggiana nei primi 4 minuti: 11/15 al 4’.

Due schiacciate da rimbalzo offensivo di Mathiang, favoriscono il pareggio Vanoli a quota 17: corre il 7’.

Soccombe a rimbalzo, la Grissin Bon: 4-13, di cui 7 offensivi per la Vanoli: corre ai ripari coach Cagnardi inserendo Ortner e Gaspardo. Sùbito protagonista, quest’ultimo: tripla e schiacciata.

Due triple di Demps, nel finale di quarto, e la schiacciata di Gaspardo sulla sirena, fissano il parziale di un frizzante primo quarto: 28-26.

2° QUARTO

L’assist di Diener per la schiacciata ad una mano di Gazzotti, apre il secondo quarto.

Punto a punto fino al 15’; poi il parziale 9-0 Vanoli, che batte la zona accennata da coach Cagnardi, per mano di Diener e Demps, ed allunga con Mathiang, generoso ed efficacie protagonista sui due lati del campo: 43-34 al 17’.

Contro parziale Reggio, firmato Allen-Candi: 43-39 al 18’. Time-out Sacchetti.

Ricci, in sottomano, e Ruzzier, dalla lunetta, fissano il parziale dell’intervallo: 49-42.

11+9 di Saunders, 10+10 di Mathiang, 5+5 di Cervi: ad indicare la chiave tattica che ha determinati il vantaggio Vanoli, leggasi la supremazia in situazione di rimbalzo offensivo e conseguenti conclusioni in seconda opportunità.

3° QUARTO

Avvio di ripresa con Cervi protagonista, autore di cinque punti.

Si sbaglia poco da una parte e dall’altra: un paio di conclusioni personali di Diener, seguìte dal contropiede innescato da Ricci e dalla tripla del medesimo, siglano il 63-53 del 25’.

Prima di un appoggio elementare fallito da Mussini sulla sirena, la schiacciata di Mathiang su assist di Ricci fissa il parziale del 30’: 71-59.

4° QUARTO

Immediato il riscatto di Mussini, in avvio di ultimo quarto: segna, ruba palla in difesa, scappa in attacco, subisce fallo. 71-62 al 31’.

Poi l’allungo Vanoli, che sembra impossessarsi della partita: la Grissin Bon si limita a conclusioni esterne e poco efficaci, Ruzzier infila due triple consecutive: 89-70 al 35’.

A partita acquisita, Meo Sacchetti regala il debutto in Serie A ad Antonello Baggi, figlio d’arte.

La sirena finale suona con Mathiang in possesso del suo 18° rimbalzo, con il tabellone che dice 98-81.

[pb-game id=”399110″]

 

Commenta