Crawford versione MVP porta la Vanoli in semifinale

Crawford versione MVP porta la Vanoli in semifinale

33 punti del MVP del campionato portano la Vanoli al primo successo esterno nei play-off e per la prima volta nella sua storia in semifinale

TRIESTE – Un solo autentico protagonista in questa Gara4 disputata al PalaRubini, e che qualifica la Vanoli alla semifinale: è il MVP del campionato, Andrew Crawford. Questo il suo score: 33 punti, 7/9 da due, 6/12 da tre, 6 rimbalzi,  3 assist, 4 falli subìti, 35 di valutazione.

Trieste, come già in Gara3 era partita molto bene, malgrado l’assenza di Dragic, trovando giovamento dalla novità tattica annunciata da coach Dalmasson: Coronica in playmaking e Wright in posizione di guardia, e arrivando ad un vantaggio di 14 lunghezze al quarto d’ora di gioco.

La Vanoli riduce lo svantaggio all’intervallo, ma è il parziale di 3-18 dell’ultimo quarto, pur priva di Diener causa infortunio, a determinare il sorpasso; a nulla è valso l’ultimo sussulto alabardato, leggasi parziale 8-0, per aggiudicarsi una partita che la Vanoli ha condotto in porto nelle ultimissime battute di gioco.

1° QUARTO

Coronica in playmaking e Wright in posizione di guardia, sono le contromisure tattiche adottate da coach Dalmasson in avvio di gara, allo scopo di ovviare all’assenza di Dragic.

La guardia americana ripaga immediatamente il coach infilando 7 punti nei primi minuti di gara: 15-12 al 5’.

Trieste doppia la Vanoli a rimbalzo, ed è infallibile dalla lunetta.

ÈFenandez, sulla sirena a fissare il primo parziale con un canestro dalla media distanza: 29-21 al 10’.

Wright 9, Crawford 9, Knox 8.

2° QUARTO

Percentuali di realizzazione elevate da ambo le parti. Fa la differenza Mosley a suon di schiacciate e stoppate: 46-33 al 15’.

Quattro minuti di black-out triestino, interrotto dall’ennesima schiacciata di Mosley al 19’: 48-40.

Il 17° punto di Crawford, realizzato dall’arco, fissa il punteggio che accompagna le formazioni al riposo: 48-43, determinato dalla differenza di tiri liberi realizzati: 10-4.

3° QUARTO

Iniziata la ripresa da pochissimi secondi, è sùbito scontro fortuito Coronica-Diener: colpo alla mandibola per il playmaker americano costretto a rientrare immediatamente negli spogliatoi.

Scendono le percentuali di realizzazione biancorosse; al 25’, primo pareggio Vanoli a quota 54, firmato da Mathiang.

Immediata la tripla di Cavaliero, seguita da quella di Wright: 60-54 al 26’.

Trieste mantiene il vantaggio. Al 30’, 66-58.

4° QUARTO

Nuovo break Vanoli; la tripla di Crawford, al 34’, sigla il primo sorpasso Vanoli: 69-70.

Tripla di Peric, ancora Crawford: 72-75. 30° punto per l’ala americana e time-out Dalmasson.

Dopo il parziale di 3-18 Vanoli, Trieste, che appariva tramortita, trova un contro parziale di 8-0, concluso dalla magia di Wright in percussione, che vale il sorpasso del 39’.

Crawford fa 6/12 da tre a 28’’dalla sirena: 78-79 ad una ventina di secondi dalla sirena.

Il 2/2 di Mathiang dalla lunetta, fissa il punteggio finale: 78-81.

Commenta