Thomas Scrubb è il regalo più bello, Varese surclassa Cantù nel derby

Thomas Scrubb è il regalo più bello, Varese surclassa Cantù nel derby

37-18 nel primo quarto, con l'ala canadese che manda a bersaglio le prime sei triple tentate. Dominio biancorosso, Cantù all'ottava sconfitta di fila

Con un primo quarto praticamente perfetto la Openjobmetis Varese si prende il derby riscattando la sconfitta di Milano e mandando sempre più verso gli inferi la Red October Cantù . Ottava sconfitta consecutiva per i brianzoli, peggior striscia negativa di sempre, mentre l’89-71 finale è specchio della stagione super dei biancorossi.

 

Come detto, è il primo quarto ad indirizzare, di fatto, il derby natalizio. Con Thomas Scrubb indiscusso protagonista. Nel 37-18, infatti, l’ala canadese segna da solo tutti i punti segnati dagli avversari (18, chiuderà con 27 punti e 7/9 da tre, con 6 rimbalzi) iniziando la partita mandando a bersaglio le prime sei conclusioni da tre punti. Cantù annichilita e vantaggio che tocca a più riprese il +21 nel secondo quarto, nonostante timidi segnali da parte di Cantù.

 

Cantù prova a destarsi in avvio di ripresa, quando con un break torna a -10 (55-45). Ma il 24-2 biancorosso riporta Varese fin sul +22 (massimo vantaggio, 69-47). Come contro Venezia, i canturini hanno punti praticamente solo da Frank Gaines (19, pur con 6/16 dal campo) ma il numero 0 commette l’errore di due falli banali in avvio di ultimo periodo e si chiama fuori. Varese, invece, continua a macinare pur senza voler infierire. Alla grande festa si uniscono però Aleksa Avramovic (19 punti e 7 rimbalzi) e Ronald Moore che, con tre triple consecutive, raggiunge la doppia cifra e fa cantare il pubblico di Masnago. Per Cantù l’ennesima severa lezione e le 17 palle perse come dato che fanno capire come la stagione stia inevitabilmente prendendo una piega difficile da raddrizzare.

 

[pb-game id=”399082″]

Commenta