Serie A, il quintetto ideale della 26esima giornata

Serie A, il quintetto ideale della 26esima giornata

Wright, Nedovic, Chappell, Thomas e Brown

G – Chris Wright, Alma Trieste: il direttore d’orchesta perfetto per questa Alma che vuole fortemente i playoff. Wright rimane in campo 22 minuti in cui segna 15 punti con 6 assist tirando con 4 su 5 da due e 7 su 7 dall’arco per 24 di valutazione.

G – Nemanja Nedovic, AX Armani Exchange Milano: i campioni d’Italia in carica erano chiamati alla riscossa dopo un periodo non certo facile. E Nedovic si è caricato la squadra sulle spalle segnando 20 punti in 28 minuti. Per il serbo 3 su 4 da due, 4 su 10 dall’arco, 2 su 3 dalla lunetta, 6 rimbalzi e 5 assist per 24 di valutazione.

A – Jeremy Chappell, Happy Casa Brindisi: dominante prova dell’americano al PalaDozza. Assieme a John Brown asfalta la Virtus Segafredo Bologna con una prova da 25 punti in 33 minuti con 6 su 7 da due, 4 su 6 dall’arco ed 1 su 1 dalla lunetta. Aggiunge 10 rimbalzi, 3 rubate e 3 assist per 38 di valutazione.

A – Rashawn Thomas, Banco di Sardegna Sassari: non si ferma più la Dinamo che batte nettamente la Sidigas Avellino. Tanto del merito è di Thomas che assieme a Jack Cooley è “troppo” per gli irpini. Per Thomas 22 punti in 32 minuti con 5 su 8 da due, 2 su 4 dall’arco e 6 su 8 dalla lunetta. Per l’USA anche 6 rimbalzi e 28 di valutazione.

C – John Brown, Happy Casa Brindisi: un’ira di dio. Il centro USA non conosce ostacoli e segna 29 punti in 31 minuti tirando 21 volte da due (12 a referto) aggiungendo anche una tripla su un tentativo e 2 su 3 dalla linea della carità. Per Brown anche 10 rimbalzi e 35 di valutazione.

Commenta