Serie A: il futuro della stagione si deciderà entro il 10 aprile

Serie A: il futuro della stagione si deciderà entro il 10 aprile

Entro il 10 aprile la LBA, d'accordo con la FIP, deciderà se continuare o meno ripartendo dal 16 maggio. La decisione che appare scontata è quella della cancellazione della stagione

La stagione 2019-2020 di Serie A dovrà terminare entro il 30 giugno prossimo, come comunicato da Legabasket al termine dell’Assemblea di Lega in conference call odierna.

Bocciata la proposta della Virtus Bologna di giocare un torneo da luglio a settembre con un formato playoff a 16 squadre (con esclusione della VL Pesaro, ultima in classifica, che però non sarebbe retrocessa, ma avrebbe partecipato comunque alla prossima Serie A, nelle intenzione delle VuNere), delle tre formule ipotizzate nell’ultima Assemblea di Lega ne rimane solo una a disposizione della LBA: ripartenza il 16 maggio e ripresa delle partite il 31 maggio con un torneo a 16 squadre, con primo turno al meglio delle 3 gare e quindi formula Final Eight dal 19 al 22 giugno.

Le altre due ipotesi, ovvero la ripartenza il 18 aprile o a fine aprile, con le nuove indicazioni del governo e del ministro Spadafora sono andate a cadere nel vuoto.

Ma una decisione finale sulla stagione, in accordo con la FIP, sarà presa al massimo il 10 aprile, secondo quanto riferito a Sportando.

Appare scontato che la stagione verrà cancellata visto anche il periodo tragico che sta vivendo l’Italia, visto che sarebbe anche difficile, se non impossibile, far tornare in Italia tutti gli americani che sono tornati nel proprio paese nelle ultime settimane (oltre 50) e visto che sarebbe impossibile pensare di giocare con il pubblico, anche a giugno inoltrato.

Commenta