Sentenza Llull a Monaco, il Real Madrid resta nella scia del Fenerbahce

Courtesy of Getty Images
Courtesy of Getty Images

I Blancos sprecano anche 18 punti di vantaggio ma alla fine la bomba del numero 23 e i canestri di Thompkins permettono il successo

Pur dilapidando un congruo vantaggio, il Real Madrid espugna il campo del FC Bayern e ottiene così il dodicesimo successo europeo. I Blancos restano così in scia del Fenerbahce con il 72-82 finale che non è indicativo della fatica che ha fatto la squadra di Pablo Laso soprattutto nell’ultimo periodo.

 

Pronti via e ospiti in vantaggio in doppia cifra già alla fine del primo periodo (16-27). Anthony Randolph è praticamente perfetto (22 punti, 8/12 dal campo) e Sergio Llull trova con costanza il canestro dalla lunga distanza (19 punti, 5/8 da tre). Tradotto? +18 a più riprese nel terzo periodo, l’ultimo è il 40-58.

 

Sembra fatta, ma il Bayern reduce dalla vittoria di Milano non si dà per vinto e, piano piano, inizia la sua rimonta. Derrick Williams viene limitato a due soli canestri dal campo (2/9, 7 punti finali), ma i tedeschi hanno quattro giocatori in doppia cifra e arrivano fino al -2 (66-68) con il canestro di Leon Radosevic . La partita resta in equilibrio, sale in cattedra Trey Thompkins (10 punti) poi è il solito Llull dalla distanza a esser sentenza. Per un Real Madrid che vince pur con qualche brivido di troppo.

 

[pb-game id=” 388784″]

Commenta