Scafati segna 117 punti con un Frazier da 50 di valutazione, Bergamo affondata

Scafati segna 117 punti con un Frazier da 50 di valutazione, Bergamo affondata

117-84 il finale per la Givova

Con ancora nelle orecchie il buzzer beater di Frazier, che ha regalato la vittoria dei gialloblù a Latina, Scafati ritorna con i piedi sul parquet di casa,per affrontare il Bergamo Basket, guidata dall’ex coach Calvani.

Ai primi due punti di Lautier, pioggia di peluche in campo per il #Teddy Bear Toss  devoluti alla Onlus Trame Africane e Oasi Onlus.

Il gioco riprende e Scafati mette subito la testa sotto e va sul +6, che,  costringe coach Calvani a rifugiarsi nel time out.  Scafati continua colpire con Stephens, Frazier e Rossato, a -5.13 è sopra di 13 pt.  Bergamo però serra i ranghi con  Zugno  e Carroll, e con la tripla di Allodi,  risale fino al -3 (24-21). Tripla di Crow, ma Frazier è ormai innescato, 16 PT.  personali nel  solo primo parziale, che  finisce (29-23).

Nella seconda frazione, anche  Portannese prende confidenza dalla linea dei 6.75,  i padroni di casa rubano palla e Frazier lancia Stephens che esegue una schiacciata, Parravicini è costretto ad uscire per un colpo al volto,  scaturito da un contatto di gioco, ma il secondo quarto è una storia scritta da Stephens : immarcabile sotto le plance,  continua a punire Bergamo, che,  con i canestri di Zugno e Carroll, cerca di non mollare la presa (63-40).

Rossato canestro e tripla, fallo tecnico a Carrol, Frazier dalla lunetta mette il canestro, Bergamo con Zugno va a canestro, poi Portannese, alza un pallone per permettere a Stephens di schiacciare, il terzo è il periodo in cui il distacco tra le contendenti  resta pressoché invariato, oltre 20 PT.  chiude  Portannese, con una canestro scaturito da una rimessa di Scafati a  fil di sirena. (85-61)

Si riprende per l’ultima frazione, con i nervi un po’ tesi, il fallo di Parravicini su Portannese, innesca qualche parola e qualche spinta di troppo, da parte dei compagni di squadra accorsi, ma la situazione viene subito sedata, anche se Carrol e Crow, si beccano un antisportivo, che, costa caro  all’ala piccola di Bergamo,  sanzionato già precedentemente con il tecnico, prende  la via degli spogliatoi, partita finita, e finale ancor più in salita. La Givova riprende  con Fall, poi va a segno anche la tripla di Parravicini. Allodi poi Tommasini, ed un’azione convulsa di Scafati si conclude con il canestro di Frazier, MVP della serata con i personali 37 PT.  Perdichizzi, visto l’ampio scarto, getta nella mischia Marcovic e Spera, che non deludono,  Spera al debutto va  a segno due volte dalla lunetta, con una insolita freddezza per essere un debuttante.  Nonostante i canestri di  Marra sul finale, tutti a casa sul  (117-84)

Givova Scafati:  Markovic  6, Portannese 12, Tommasini 2 ,Crow  6,  Spera 4, Lupusor 4 ,  Rossato  17,  Fall 6, Stephens  23 ,  Frazier 37 . All. Perdichizzi

Bergamo  Basket :Carroll 10 ; Crimeni n.e , Parravicini 9 , Costi 7 , Bozzetto n.e , Allodi 18 , Marra  12, Lautier 15 , Aristolao n.e ,  Zugno 13 .   All. Calvani

[pb-game id=”420684″]

Commenta