Scafati annuncia coach Perdichizzi

Scafati annuncia coach Perdichizzi

Il coach torna a Scafati

La Givova Scafati rende noto di aver concluso l’accordo con l’allenatore Giovanni
Perdichizzi, che guiderà la prima squadra militante nel girone ovest del campionato di serie A2.
Si tratta di un gradito ritorno per il tecnico siciliano, sulla panchina gialloblù già nelle passate
stagioni agonistiche 2015/2016, 2016/2017 (subentrato a Zare Markovski) e 2017/2018. Ieri sera il
tecnico è giunto a Scafati e da oggi sosterrà il suo primo allenamento con la squadra.
Ex playmaker, Giovanni Perdichizzi muoveva i primi passi da allenatore già nel 1989/1990
in serie C tra Cestistica Barcellona e Cocuzza San Filippo Del Mela, conducendo la prima dalla
serie D fino alla serie A2, sulla cui panchina, nella stagione 1998/1999 disputava la finale
promozione per l’A1, persa contro la Snaidero Udine di Charles Smith. Nella stagione 2000/2001,
si accomodava sulla panchina del Media Broker Messina. Il secondo campionato nazionale
veniva denominato Legadue e lui restava sullo Stretto per tre stagioni di fila, dove (stagione
2002/2003) perdeva la finale promozione per la massima serie, che otteneva comunque grazie
al ripescaggio. Sedeva però sulla panchina messinese in serie A per sole otto giornate, prima di
essere esonerato. Nella stagione 2004/2005 passava all’Orlandina Basket, che portava subito in
serie A, vincendo 27 partite su 30 (ultima sconfitta proprio a Scafati il 06/12/2004 e da lì venti
vittorie consecutive, oltre alla Coppa Italia di Legadue) ed ottenendo poi due esaltanti salvezze
in entrambi i successivi due tornei di massima serie. Nel 2007/2008 passava in serie B alla New
Basket Brindisi (subentrando a gennaio a coach Paolo Moretti), dove, in virtù delle quattordici
vittorie nella stagione regolare, terminava in vetta alla graduatoria la regular season,
conquistando poi la Legadue nei play-off. La stagione successiva restava a Brindisi, portando
alla salvezza il team pugliese, che invece conduceva nel 2009/2010 alla promozione in massima
serie, con ben tre giornate di anticipo. Nel dicembre 2010 rescindeva il contratto con la società
brindisina e nella stagione 2011/2012 diventava nuovamente allenatore dell’Orlandina Basket in
Div. Naz. A, dove restava fino al primo turno play-off. Nella stagione 2012/2013 ritornava in sella
alla società della sua città, il Basket Barcellona, in Legadue, dove, vincendo la stagione regolare
ed uscendo ai quarti di finale play-off, veniva riconfermato per la stagione successiva, ma
subiva l’esonero dopo tredici giornate. Veniva poi richiamato, dopo la crisi societaria, nella
stagione 2014/2015, centrando una insperata salvezza. Nel 2015/2016 diventava allenatore della
Givova Scafati per il campionato di Legadue, dove conquistava la Coppa Italia di categoria ed
usciva di scena in gara cinque della semifinale play-off contro la Leonessa Brescia, che poi si
aggiudicherà l’unica promozione in massima serie. Non veniva confermato per la stagione
2016/2017, ma veniva richiamato a novembre per risollevare le sorti di una squadra che aveva
avuto un inizio deficitario, conducendola alla salvezza dopo il primo turno play-out. Finiva
invece al primo turno play-out il campionato 2017/2018 e la sua seconda esperienza sulla
panchina scafatese. Adesso, a distanza di circa un anno e mezzo, fa ritorno nella cittadina sulle sponde del fiume Sarno, con l’obiettivo di dare alla squadra una identità di gioco e di risultati in
linea con le ambizioni e gli investimenti del club.
Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi: «Sono contentissimo di fare ritorno, per la
terza volta nella mia carriera, a Scafati, che considero quasi casa mia, per aver trascorso, durante i
miei tre anni di permanenza, un lungo periodo di grande coinvolgimento emotivo, anche per i
risultati conseguiti. Dopo un anno di stop per mia personale scelta, sebbene svariate opportunità
si fossero presentate, quella di ritornare a Scafati è stata una scelta sia professionale che umana, in
virtù del legame profondo con la famiglia Longobardi e con i tifosi e per il grande rispetto che
nutro nei confronti del presidente Alessandro Rossano e di Giovanni Acanfora, patron del main
sponsor Givova. Ci sarà molto da lavorare. Ho visto le prime partite ed ho constatato sia che il
livello tecnico della squadra è elevato, sia che bisognerà fare sui singoli e sul gruppo un gran lavoro
mentale. Non mi spaventa affatto subentrare a campionato in corso: a Brindisi, nella stagione
2007/2008, ottenni buoni risultati e poi conosco bene l’ambiente e gran parte degli atleti, che
godono tutti di ottime referenze».

Fonte: Ufficio stampa Scafati.

Commenta