Sasha Djordjevic e quell’intervista del 1996: La Fortitudo non mi vuole più, non so perchè

Sasha Djordjevic e quell’intervista del 1996: La Fortitudo non mi vuole più, non so perchè

Il Corriere di Bologna pubblica un'intervista inedita, del 1996, a Sasha Djordjevic. L'uomo del Derby di Natale

Il Corriere di Bologna pubblica un’intervista inedita, del 1996, a Sasha Djordjevic.

L’attuale coach della Segafredo Virtus Bologna, ai tempi era il play in uscita della Effe. Raggiunto da un inviato durante le Olimpiadi di Atlanta, dopo il successo sull’Australia con la sua Jugoslavia, Djordjevic è spaesato: «Ma a Bologna cosa si dice di questa storia?».

La Fortitudo ha deciso di scaricarlo: «Non lo so cos’è successo, non l’ho proprio capito! Si parlava di prossima stagione, mi sentivo a casa, volevo continuare. La mia missione era vincere con la Fortitudo. Era la squadra che sentivo più mia».

Ma Seragnoli ha preso un’altra decisione: «Ho un altro anno di contratto, ma mi hanno detto che se mi impunto, mi faranno allenare con la Juniores, o alle sette del mattino da solo. Non lo so cosa farò adesso».

Fu Nba per lui, mentre la Effe puntò su John Crotty, bocciato a dicembre.

Commenta