Sasha Djordjevic a Eurodevotion: Teodosic è il talento, Markovic è l’animale che cerca le prede

Sasha Djordjevic a Eurodevotion: Teodosic è il talento, Markovic è l’animale che cerca le prede

Il coach della Segafredo Virtus Bologna Sasha Djordjevic è stato ospite del Live di Eurodevotion: Con Milano la rivalità che tutti vorrebbero vedere

Il coach della Segafredo Virtus Bologna Sasha Djordjevic è stato ospite del Live di Eurodevotion nella giornata di ieri.

SULLA RIVALITA’ CON OLIMPIA MILANO

«Milano è una società gloriosa, tra le principali in Europa, con un proprietario che continua a credere in questo bellissimo gioco. E’ un duello che tutti vorrebbero vedere. Ma senza dimenticare il grande lavoro di una bella realtà come Venezia, basta vederi i risultati, il ritorno di grandi piazze in A come Treviso, la stessa Fortitudo, poi c’è sempre Sassari. Ok il duello ma ciò che fa la differenza sono i campioni ed è bello vedere oggi il ritorno di Messina come l’arrivo dei vari  Teodosic, Scola, Rodriguez che sono quelli che dobbiamo continuare a riportare in Italia come ai tempi di Dawkisn, McAdoo, Sugar, Rivers, Wilkins, Kukoc, Radja, tutta gente che faceva la differenza nel mondo. Noi abbiamo scommesso su un campione come Teodosic che ha fatto crescere gli altri e tutto un ambiente che ha capito che si cresce attorno ad uno come lui. Da lì la gente si innamora, i media scrivono… Noi siamo accessori come gli spoiler sulle macchine: non bastano quelli, è necessario che ci sia una base ed allora possiamo rendere la macchina più bella».

SU TEODOSIC E MARKOVIC

«Sono molto diversi ma stanno in campo benissimo insieme. Uno con un talento imprevedibile totale, l’altro con un carattere d’acciaio, l’animale che cerca le prede in ogni momento sul campo. E’ un mix che mi piace piace da sempre. Ottima stagione fatta, ma ce ne aspetta un’altra, forse anche la fine di questa, quindi c’è tanta strada da fare».

Commenta