Sardara: La prima cosa che ho detto al Poz è stata “Non provare a fare il pazzo con me che perdi”

Sardara: La prima cosa che ho detto al Poz è stata “Non provare a fare il pazzo con me che perdi”

Sardara parla di coach Pozzecco, che ha rinnovato per due anni: La parte tecnica di Gianmarco allenatore non l’ho mai messa in discussione: per me è un grande coach, non mi stupisce nulla di quello che sta ottenendo a Sassari

Stefano Sardara, presidente del Banco di Sardegna Sassari, ha deciso di puntare su Gianmarco Pozzecco dopo le dimissioni di Vincenzo Esposito.

Ed i fatti stanno dando ragione al numero 1 della Dinamo che ha anche deciso di rinnovare il contratto del Poz e del suo staff per due anni ancora.

Queste le parole di Sardara a Il Corriere dello Sport.

“Una delle prime cose che ho detto a Poz, quando abbiamo parlato delle regole di ingaggio, è stata: “Non provare a fare il pazzo con me, perché perdi. Perché io sono più pazzo di quello che sembro, e più normale di quello che appaio. A me piace essere innovativo, coraggioso: percorro scelte che comportano un grado di rischio. In “comfort zone” non si combina mai nulla. I rischi bisogna prenderseli” ha detto Sardara. “La parte tecnica di Gianmarco allenatore non l’ho mai messa in discussione: per me è un grande coach, non mi stupisce nulla di quello che sta ottenendo a Sassari. La vera sfida era di metterlo nei panni di un allenatore, perché lui era ancora in quelli di un giocatore. Gli gli chiesto di far capire a tutti che lui era molto più tecnico di quanto sembrasse: lui ha accettato la sfida e ha dimostrato in pochi mesi di aver capito che ogni tanto il guscio ha bisogno di proteggere la sostanza”.

Commenta