Sarà Gara5 tra Venezia e Cremona, Reyer padrona della partita poi soffre e vince di misura

Sarà Gara5 tra Venezia e Cremona, Reyer padrona della partita poi soffre e vince di misura

Reyer feroce in avvio di gara, poi troppo rilassata, mette a rischio la gara; la Vanoli, priva di Diener, arriva a due punti di distacco, ma manca il sorpasso

Umana Venezia – Vanoli Cremona: 78-75

MESTRE (VE) – La Reyer si assicura la partita, mettendola in ghiaccio nel primo quarto d’ora di gioco, portandosi su +26, trascinata da Tonut e Watt.

Poi, hanno avuto inizio alcuni passaggi a vuoto dei padroni di casa (16/27 ai liberi) che hanno consentito alla Vanoli di iniziare la rimonta che l’ha portata ad un solo possesso di distanza nelle ultimissime battute di gara, con Mathiang protagonista per l’intero corso della gara.

La formazione ospite, sotto di 5 lunghezze al 4’ di gioco, ha perso Diener per infortunio, e nei 10 minuti seguenti ha accusato il colpo, prendendo altri 20 punti di distacco.

L’assenza di Diener, lo 0/10 di Crawford, il miserrimo 4/20 da tre punti e il 33-46 subìto a rimbalzo, non hanno impedito alla Vanoli di riportarsi a ridosso della Reyer, dando l’impressione che, con qualche minuto in più a disposizione, stante la paura che attanagliava gli orogranata, avrebbero potuto anche rischiare di portare a casa la posta in palio, ma, di fatto, senza mai trovare la zampata dell’aggancio.

1° QUARTO

Dopo 80’’ di gioco, si registrano due falli sanzionati a Watt, il quale, al 3° minuto. Già ha a referto 10 punti. 12-7 al 4’.

Il piede di Diener non regge, ed il playmaker biancoblù deve abbandonare il campo.

Due difese efficaci di Bramos su Crawford, e due canestri di Haynes: 15-7 al 5’.

La tripla di Stone, sottomano di Tonut, schiacciata di Vidmar, ancora Tonut: 25-7, la Reyer é padrona della partita: 12/16 dal campo.

Mathiang interrompe il parziale Reyer: quinto punto e quarto fallo subìto per lui.

Riprende la marcia veneziana: 30-10 al 10’.

2° QUARTO

La Reyer si porta sul 32-10, ma l’atteggiamento di avvio di secondo quarto non é ruggente quanto nel primo. Coach De Raffaele non gradisce, e chiama time-out.

La Vanoli é solamente Mathiang: al 16’, 10 punti e 6 falli subìti, ma commette il terzo fallo che lo costringe alla panchina.

Al 17’, 22-13 il confronto a rimbalzo; 41-20 il punteggio. Nuovo time-out De Raffaele.

Tonut e Watt 15, con percentuale immacolata per il centro americano. Ancora a secco, Crawford.

Formazioni al riposo sul 49-31.

3° QUARTO

In avvio di ripresa, parziale 0-7 Vanoli: 51-40 al 23’, time-out De Raffaele.

Ma la Vanoli incrementa il parziale: 51-42.

Dopo 5’ di black-out offensivo, Vidmar interrompe il parziale Vanoli: 53-43 al 26’.

Crawford seguita a non trovare la via del canestro; al contrario, Vidmar cattura rimbalzi offensivi a ripetizione, trasformando a canestro. 58-45 al 28’.

Stojanovic riporta i suoi sul 60-50; é il parziale del 30’.

4° QUARTO

Primi punti della partita di Bramos, dalla lunetta: 64-50 al 31’.

9-2 parziale Reyer; time-out Sacchetti.

Contro parziale 11-0 Vanoli: 70-63 al 35’.

Tonut interrompe il digiuno offensivo Reyer durato 4 minuti.

Seguono la triple di De Nicolao e Ricci.

Mathiang segna il 22° punto personale: 75-71 al 38’.

Crawford in lunetta, realizza i suoi primi punti della partita: 75-73.

Bramos appoggia a canestro a 8’’ dal termine: 77-73.

Finisce 78-75.

[pb-game id=”415912″]

Commenta