Sandro Santoro sul momento di Brescia: La soluzione è nelle nostre mani

Sandro Santoro sul momento di Brescia: La soluzione è nelle nostre mani

“L’inizio della stagione ha dimostrato che possiamo competere con tutti. Ora dobbiamo trovare con forza la chiave per portare a casa le vittorie”

“L’inizio della stagione ha dimostrato che possiamo competere con tutti. Ora dobbiamo trovare con forza la chiave per portare a casa le vittorie”. Un messaggio chiaro, indirizzato a tutti i tifosi di Germani Brescia, arriva dal General Manager Sandro Santoro, che prima dell’allenamento pomeridiano ha incontrato coach Andrea Diana al fine di analizzare tutte le tematiche legate alle gare disputate nei 45 intensissimi giorni trascorsi dal primo impegno ufficiale della squadra.

“Analizzare la situazione in tutti i suoi aspetti è un passo necessario e utile per capire a che punto siamo – spiega il General Manager di Basket Brescia Leonessa -. Insieme ad Andrea abbiamo messo sul tavolo e analizzato tutte le cose positive e negative che sono accadute da quando è iniziata la stagione. Siamo consapevoli del fatto che abbiamo una squadra competitiva, che resta avanti nel punteggio per larghi tratti delle partite ma che non sempre riesce a mettere le mani sulla vittoria”.

“Dobbiamo affrontare i problemi con lo stesso coraggio che in passato più volte ci ha permesso di risolverli – prosegue Santoro, che mostra unità d’intenti con il proprio coach -. Come sempre, ogni momento di difficoltà racchiude in sé una grande opportunità: quella di poter mostrare il proprio valore per poterlo superare e raggiungere grandi risultati”.

“Ammettere che altre squadre abbiano coraggio non significa certo che noi non ne abbiamo – conclude il General Manager della Leonessa -. La soluzione è dentro questo gruppo, inteso come squadra, staff e società. Dobbiamo fare l’ultimo sforzo per ricercarla e valorizzarla, modificando ciò che è utile e, se necessario, cambiando il nostro modo di pensare e di agire. Miglioreremo quello che abbiamo prima di pensare che abbiamo bisogno di altro”.

Fonte: Ufficio Stampa Leonessa Brescia.

Commenta