Salumu ratifica il +3 finale, ma tra Varese e Prishtina sarà decisiva Masnago

Salumu ratifica il +3 finale, ma tra Varese e Prishtina sarà decisiva Masnago

In Kossovo la Openjobmetis si illude nel primo quarto (25-12), crolla fino a -10 e risorge nell'ultimo periodo

La Openjobmetis Varese torna vittoriosa dal Kosovo. Sul parquet del Z Mobile Prishtina finisce 77-80 in favore dei biancorossi di Attilio Caja, ma i soli tre punti di margine fanno capire che, per il passaggio del turno, sarà decisiva la gara di ritorno a Masnago.

 

Illusione Varese nel primo quarto, vinto dai lombardi 25-12. Illusione, appunto, perché da lì in avanti Varese soffre in primis le scorribande di Divine Myles che chiuderà con 18 punti. Il pubblico entra in partita, Prishtina diventa una bolgia e Dardan Berisha alimenta ancor di più il clima incandescente segnando a raffica (21 punti, anche se 3/11 da tre punti). Tanto che Varese va anche sotto di 10 (64-54) e rischia di compromettere la partita.

 

Poi la reazione finale nell’ultimo periodo. Grazie alle triple di Matteo Tambone (9 punti, 3/6 da tre) e soprattutto alla fisicità di Dominique Archie . L’ala biancorossa chiude con 22 punti (8/16 dal campo), abilissimo a sfruttare i miss match sotto canestro e le ingenuità della difesa kossovara. Facendo le veci di Tyler Cain che chiuderà solo con 2 punti all’attivo. Jean Salumu dalla lunetta timbra il +3, ma per il passaggio del turno ci sarà ancora da sudare.

 

[pb-game id=” 410493″]

Commenta