Sacchetti: Giocato con orgoglio fino alla fine. Squadra mondiale? Un’idea di nucleo di base ce l’ho

Sacchetti: Giocato con orgoglio fino alla fine. Squadra mondiale? Un’idea di nucleo di base ce l’ho

Anche Sacchetti assegna un 7 alle qualificazioni: Un pochettino in più della sufficienza. Abbiamo fatto il nostro. Spero di affrontare Team USA. Popovich? Con lui potremmo fare una bella sfida sul vino.

Così Meo Sacchetti ha commentato la partita contro la Lituania che ha chiuso il cammino delle qualificazioni alla prossima FIBA Basketball World Cup.

Analisi della partita.

Abbiamo avuto poca energia e fatto un passo indietro nel primo tempo. Abbiamo cercato di cambiare nel secondo per cercare di essere più aggressivi. Abbiamo dimezzato un po’lo svantaggio ma non siamo arrivati mai a farli pensare. Dopo loro ci hanno fatto un altro break, abbiamo giocato con orgoglio fino alla fine ma c’è poco altro da dire.

Quintetti piccoli.

Abbiamo un po’sofferto qualcosa, ma non tanto sui rimbalzi. Dopo un pezzo del primo tempo abbiamo deciso di andare a cambiare sui pick&roll e loro avevano difficoltà nelle rotazioni. Ma prima avevamo preso troppi canestri coi piedi per terra. Eravamo sempre un passo indietro. Abbiamo provato qualcosa di diverso. Abbiamo pagato troppo nei mismatch ma almeno gli abbiamo tolto sicurezza nel tiro da tre.

Indicazioni dei singoli per il Mondiale.

Andiamo a casa con calma, facciamo delle riflessioni. Il problema è che non giochiamo tra 15 giorni ma ad agosto. C’è ancora tempo. Andare a fare delle considerazioni adesso mi sembra fuori luogo.

Idea di squadra per il Mondiale.

Una idea di un nucleo base ce l’ho. Il discorso è poi abbinare le pedine mancanti con questo. Le mie scelte non dipenderanno dagli avversari che affronteremo. Non possiamo ad esempio andare con un lungo in più. Non abbiamo dei giocatori di stazza di questo livello. Cercheremo di andare con i migliori giocatori possibili.

Quanto sarà dura rinunciare a qualcuno per sovrabbondanza.

Sarà la parte più difficile. Io ho già difficoltà ne ho 16 e devo scegliere i 4 da tenere fuori. E’logico che lasciare fuori qualcuno dei ragazzi che ci ha portato al Mondiale sarà una cosa di ampia riflessione.

Voto alle qualificazioni.

Anche io dò un 7. Un pochettino in più della sufficienza. Abbiamo fatto il nostro. Si pensava che la Croazia potesse essere una pretendente ai primi tre posti. Invece abbiamo trovato una Polonia che ci ha messo in difficoltà a Bologna nonostante i due del Fenerbahce, Jeffrey Brooks ed Amedeo Della Valle e poi lì in Polonia ci hanno quasi schiacciato.

Chi affrontare al Mondiale.

Io da giocatore, ma anche da allenatore, vorrei sfidare gli Stati Uniti. Giocare contro giocatori che vediamo in televisione penso che sia stimolante al di là del discorso che sarebbe una partita proibitiva. Sfida con Popovich? Con lui potremmo fare una bella sfida sul vino.

Commenta