La grande impresa di AX Armani Exchange Milano muore sulla tripla di Brooks: vince il Maccabi

Courtesy of Getty Images
Courtesy of Getty Images

La squadra di Simone Pianigiani sfiora l'impresa 31 anni dopo, ma alla fine la squadra di casa capitalizza i 32 punti di Johny O'Bryant

Viene meno su una tripla mancata sulla sirena da Jeff Brooks il proposito di bilancio positivo al termine del girone di andata per AX Armani Exchange Milano. Non viene meno l’imbattibilità di Yad Eliyahu a 31 anni dall’impresa di quel dicembre 1987. Il tutto al termine di una grande prova di squadra per gli uomini di Pianigiani, influenzata dal parziale di 14-0 del primo quarto e dall’8-0 del secondo, indirizzata dalle triple di Curtis Jerrells e Mike James a rispondere ai 14 punti nel terzo quarto di Johnny O’Bryant, decisa però in un convulso finale dalla maggior freddezza dei padroni di casa. 94-92 il finale, con un Johnny O’Bryant da 32 punti, 5 rimbalzi, 3 assist e 3 palle rubate.

[pb-game id=”388787″]

LIVEBLOG

4° QUARTO
AX Armani Exchange Milano che parte forte, con Arturas Gudaitis e Mindaugas Kuzminskas, per un +5 che viene meno solo al solito parziale di Johnny O’Bryant: 5-0 a 5.24 e 30 punti personali per l’83-83. Jeffe Brooks segna 4 punti cruciali (sorpasso a 2.09), la difesa regge bene nonostante il bonus toccato a 5’, Caloiaro piazza la tripla del sorpasso con 75’’ da giocare, ma Vlado Micov serve il capolavoro: palla quasi persa, attacco su Wilbekin e canestro con fallo: a 1.08 è 91-92. 2/2 di Tyus, e James manca il tiro del nuovo vantaggio. A 19’’ va Ray: 1/2 e a 19’’ palla del pareggio per Milano con timeout di Simone Pianigiani. Ma la tripla di Jeff Brooks viene sputata dal ferro.

3° QUARTO
Dieci minuti drammatici per AX Armani Exchange Milano, che pure partono sonnacchiosi con un +5 che regge per 5’ con le triple di Nemanja Nedovic e Vlado Micov. Poi, ecco Johnny O’Bryant: tre triple in fila, due canestri spalle al canestro, quarto che lo porta a 25 punti con 4/7 da 2 e 4/5 dall’arco. Maccabi che arriva sino al 69-63 di massimo vantaggio, Simone Pianigiani chiama timeout con 2.54 da giocare, e con una tripla di Curtis Jerrells e un’infrazione di campo dello stesso numero 3 si prende l’ultimo tiro con 7’’ da giocare sul 75-72. Il tiro se lo costruisce Mike James, ed è 75-75 nonostante il quarto fallo di Nemanja Nedovic con 2.39 da giocare.

2° QUARTO
Nuovo avvio lento di AX Armani Exchange Milano, che incassa un 8-2 di parziale in 2’. Simone Pianigiani deve chiamare timeout visto che la sua squadra ha davvero giocato solo nei tre minuti centrali del primo quarto, e la risposta è veemente: dopo uno sfondamento di Nemanja Nedovic, e un lavoro in posto di O’Bryant per l’8-0, ecco la tripla di Mike James che lancia un nuovo 0-8 di parziale chiuso da una bomba di Nemanja Nedovic. Solo una bomba a 9’’ dalla sirena di Scottie Wilbekin permette il 46-48 a fine primo tempo. Maccabi trascinato dagli 11 punti di Johnny O’Bryant, AX che risponde con 6/8 dall’arco, 11 punti di Nemanja Nedovic con 3/3 da 3 e 6 punti, 5 rimbalzi e 5 assist di Vlado Micov. Bene anche Kaleb Tarczewski con 10 punti e 4 rimbalzi.

1° QUARTO

Avvio lento per l’Olimpia Milano, che incassa 5 punti da DeAndre Kane. Kaleb Tarczewski è il primo segnale, e quando il centro stoppa Alex Tyus, e poi subisce un antisportivo dallo stesso numero 7, ecco il parziale di 14-0 inaugurato da 5 punti di Jeff Brooks, e da due triple di Nemanja Nedovid. Il timeout di Sfairopoulos a 3.28 apre al 9-4 di parziale interno, con 21-24 a primo quarto.

Ore 20.00

Ore 19.30 – DeAndre Kane si scalda da centrocampo. La guardia USA è il più utilizzato in casa Maccabi Tel Aviv.

Ore 19.21 – Nei quattro precedenti a Tel Aviv, in carriera Simone Pianigiani non ha mai vinto da capo-allenatore a Tel Aviv. Gli israeliani, sempre tra le mura amiche, hanno una striscia di 24 successi in fila contro lo squadre italiane.

Ore 19.20 – Febbre e nausea per Tarik Black. Il giocatore, ufficialmente, non scenderà in campo questa sera per il Maccabi Tel Aviv.

Ore 19.11 – AX Armani Exchange Milano ufficializza i 12: out Simone Fontecchio, recuperato Arturas Gudaitis.

Ore 18.15 – Tegola in casa Maccabi Tel Aviv, out il centro Tarik Black. Il giocatore ha saltato l’allenamento mattutino.

LA PRESENTAZIONE DEL MATCH

Round #15 LIVEBLOG – Maccabi Tel Aviv vs AX Armani Exchange Milano. Palla a due alle ore 20.05. Segui il nostro LIVEBLOG con aggiornamenti anche prima della gara.

Dopo l’impresa all’Oaka, l’AX Armani Exchange Milano è attesa alle ore 20.05 in un altro tempio del basket europeo: la Yad-Eliyahu Arena.

Nel basket contemporaneo, vincere a Tel Aviv è un’impresa mai riuscita ai colori biancorossi. Sanguinosi i due ko dei playoff di EuroLeague del 21 e 23 aprile 2014, e per trovare la gara più «positiva» bisogna arrivare sino al primo dicembre 2005, quando la squadra di Lino Lardo cadde di un solo punto nonostante i 26 punti e 11 rimbalzi di Massimo Bulleri.

Buone notizie per Simone Pianigiani:  il recupero di Arturas Gudaitis e la gestione contro Brescia di Mike James, Nemanja Nedovic (in tribuna) e Vladimir Micov. Nessun assente, mentre in casa gialloblù Ioannis Sfairopoulos dovrà sempre fare a meno di Jeremy Pargo, con Nimrod Levi separato in casa.

Arbitra il trio Hierrezuelo (con cui Milano è 0-8), Hordov e Petek.

Commenta