Roll segna, Scola e Rodriguez incantano e Milano supera Trieste 88-73

Roll segna, Scola e Rodriguez incantano e Milano supera Trieste 88-73

Sono 22 punti per il Tunisino, 13+7+7 dell'Argento mondiale e l'Olimpia batte agilmente Trieste all'Allianz Cloud

Eccezionalmente all’Allianz Cloud l’Olimpia Milano ospita Trieste, terzo turno di stagione regolare con la squadra di Messina che arriva da due sconfitte tra LBA ed esordio EuroLeague.

Palla a due ore 12:00, debutto in campionato per Rey e l’ultimo arrivato Scola.

Partenza favorevole all’Olimpia, Della Valle è propositivo in attacco e con le belle giocate di Scola-Rodriguez è 6-0 per Milano, dopo due minuti di gioco. Peric, inizialmente impreciso, sblocca Trieste con la giocata da tre punti, l’argento mondiale ed il lungo Croato si sfidano colpo su colpo e l’AX prende vantaggio, 13-7 con Tarczewski a fare piazza pulita sotto canestro. Rodriguez alza l’alley oop per Biligha, Burns ruba e schiaccia in contropiede con Trieste troppo poco produttiva in attacco, qualche libero e canestro di Cavaliero che entra bene nel match: è 23-14 al termine del primo quarto.
Sulla falsa riga delle ultime sfide la squadra di Messina non riesce a trovare fortuna dall’arco, Scola continua a dispensare assist con il lavoro spalle a canestro e ne beneficia anche Biligha, 27-21 a tabellone con gli ospiti che provano a rifarsi sotto, canestri di Mitchell e tripla di Strautins. Dopo 8 errori di squadra Roll fa esplodere il PalaLido con la bomba, Rodriguez brilla con l’assist a tutto campo ma Trieste risponde con un 5-0, approfittando di un paio di perse Olimpia. Scola fa quello che vuole contro Da Ros, il play Spagnolo guadagna un antisportivo e Milano resta avanti sul +13, con Cooke dall’altra parte che inchioda e prova a tenere in partita i suoi. Moraschini subisce lo sfondamento, segna dall’angolo e va in archivio il primo tempo, 44-28 per i padroni di casa con Scola a 7+6+6 in 13 minuti.

Fernandez realizza e serve l’assist per la tripla di Jones, Messina ferma subito il gioco ed al rientro su parquet è Scola a segnare con libero aggiuntivo, facendosi perdonare la stoppata subita poco prima da Peric. Il play di Trieste completa la giocata da 4 punti, Tarczewski prende bene posizione in area e vola a stoppare in difesa, 49-39 il punteggio al 23′. Brooks in serata no commette il terzo personale, Peric riporta la squadra di Dalmasson sotto la doppia cifra di svantaggio ma l’asse Mack-Biligha risponde, produttivi in attacco e difesa per il nuovo + 12 di metà periodo. Burns smuove lo score per i bianco-rossi con il 2+1 mancato, Roll realizza due volte da lontano ed i suoi punti fissano il 65-48 di fine terzo periodo.
Justice segna i primi punti personali, la quarta tripla del Tunisino viene aiutata dal ferro e con Biligha è +19, spazio anche per il capitano Cinciarini. Mitchell in doppia-doppia riporta gli ospiti sul -12, Elmore risponde a Rodriguez e Trieste non vuole mollare, 73-63 a cinque minuti dal termine del match. Della valle esce dal blocco e trova il canestro, gli ospiti scaldano la mano dall’arco ma Scola in tap-in li tiene a distanza di sicurezza, altro +13 AX. La guardia dell’Italbasket rovina l’assist visionario dietro la schiena del play ex CSKA, gli avversari non ne hanno più e va a segno anche Brooks: è netto successo Olimpia 88-73 con miglioramenti nelle percentuali dall’arco (7/23) e 4 uomini in doppia cifra per la squadra di Messina.

Milano: Della valle 4, Biligha 10, Moraschini 8, Roll 22, Rodriguez 15, Tarczewski 9, Burns 4, Brooks 3, Scola 13

Trieste: Cooke 8, Peric 11, Fernandez 8, Jones 7, Strautins 7, Cavaliero 2, Da Ros 9, Mitchel 11, Elmore 4, Justice 6

Commenta