Rizzo: Per Logan e Parks la regola era chiudersi a casa, non scappare via col primo aereo

Rizzo: Per Logan e Parks la regola era chiudersi a casa, non scappare via col primo aereo

Le parole del presidente del Consorzio Universo Treviso sulla fuga di Logan e Parks

Roberto Rizzo, presidente del Consorzio Universo Treviso, ha parlato della fuga di David Logan e Jordan Parks a Il Gazzettino.

“Umanamente li capisco. Sono persone che si trovavano in un paese straniero nel bel mezzo di una situazione completamente nuova e potenzialmente pericolosa. Alcune settimane fa ero a Nashville (Tennessee, ndr) e ­ con le avvisaglie di ciò che sarebbe accaduto ­ non vedevo l’ora di tornare dalla mia famiglia. Come consorzio non posso giustificarli: sono professionisti, hanno un contratto con noi e una casa in Italia. La regola era di chiudersi dentro, non di scappare via col primo aereo. In questo momento sono liberi, come tutti gli altri ragazzi della squadra: quando torneremo a lavorare, saranno convocati anche loro. Se si faranno vivi, nessun problema: tecnicamente la vedo un po’dura, visto che sono bloccati i voli tra Stati Uniti ed Europa. Qualunque cosa accada, le valutazioni sul loro comportamento spettano alla società, non al consorzio”

Commenta