Rissa e lancio di un petardo che ferì un giovane (simpatizzante Fortitudo): denunciati 8 tifosi F

Rissa e lancio di un petardo che ferì un giovane (simpatizzante Fortitudo): denunciati 8 tifosi F

Le otto persone sono state denunciate in stato di libertà per lesioni gravissime pluriaggravate e colpite da Daspo

In seguito alla rissa tra opposte fazioni dello scorso 2 febbraio, avvenuta a Via San Mamolo a Bologna, otto tifosi della Fortitudo Bologna sono stati denunciati e colpiti da Daspo, data la connessione del fatto con le dinamiche ultras attinenti alle manifestazioni sportive.

Questo scrive Bolognabasket, citando il Corriere di Bologna: Secondo la ricostruzione della polizia una trentina di ultras riconducibili alla Fossa dei Leoni, hanno aggredito due giovani, uno dei quali noto tifoso della Virtus Segafredo Bologna e l’altro verosimilmente scambiato per tale che, dopo un violento pestaggio, è stato fatto oggetto di un lacio di petardi, di cui uno – esplodendo gli ha causato gravi lesioni alla mano destra (parziale amputazione di tre dita). Il Corriere di Bologna scrive che il ragazzo, tra l’altro, è simpatizzante della Fortitudo Bologna.

Le indagini della Digos di Bologna hanno accertato ch egli ultras sono arrivati sul posto col chiaro intento di aggredire i rivali della Virtus, particolare confermato da diversi testimoni che hanno confermato che il gruppo è arrivato in via San Mamolo armato di manganelli telescopici, aste e artifizi esplodenti.

Le otto persone sono state denunciate in stato di libertà per lesioni gravissime pluriaggravate in concorso.

 

Questa la nota della Fossa dei Leoni

Fonte: Bolognabasket.

Commenta