Richard Jefferson: La cosa che mi mancherà di più sarà schiacciare in testa agli avversari

Richard Jefferson: La cosa che mi mancherà di più sarà schiacciare in testa agli avversari

Jefferson: Il giorno che schiacciai in testa a Michael Kidd-Gilchrist lo misi in un sacco per cadaveri

Richard Jefferson ha annunciato il suo ritiro da qualche mese il suo ritiro.

Jefferson ha vinto un titolo NBA con i Cleveland Cavaliers nel 2016.

La cosa che gli mancherà di più, come da lui stesso ammesso nel corso di un lunghissimo pezzo scritto su ESPN, è schiacciare in testa alle persone.

“La mia cosa preferita era schiacciare in testa alle persone. Alonzo Mourning. Chris Bosh. Nenad Krstic. Shelden Williams. Kevin Willis. Mark Madsen. Jonas Valanciunas . Li andavo a cercare. Quando vedevo nuovi centri arrivare nella NBA la cosa che preferivo era provare a schiacciargli in testa. Anche con un tiro aperto da tre, facevo una finta per superare il mio marcatore ed avere di fronte il centro avversario.

Michael Kidd-Gilchrist . Edy Tavares . Klay Thompson . Era davvero divertente. E sono stato fortunato ad avere sempre avuto una buona salute che mi ha permesso di schiacciare anche a fine carriera. Quando ho schiacciato su MKG l’ho messo un sacco da morto, ed avevo 34 anni.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Richard Jefferson: I’m going to miss dunking on people. When I dunked on MKG, I just put him in a body bag #mkg #richardjefferson #jefferson #dunk

Un post condiviso da Sportando (@sportando) in data:

 

E’ raro avere oltre 30 anni e continuare a schiacciare in testa alla gente. Questa forse è la cosa di cui vado più orgoglioso. Attaccavo senza paura quando ero giovane, senza pensare ad altro se non schiacciare in testa alle persone. E quando sono diventato più vecchio, cercavo sempre di schiacciare in testa agli avversari, anche nella mia 17esima stagione NBA.

Quando vedi gli highlights della mia carriera però, non guardo le schiacciate, ma la reazione dei tifosi.

Fonte: ESPN.

Commenta